Zerman, il sindaco di Mogliano al Prefetto: “Siano smontate immediatamente quelle tende!”

"Scelte disumane e potenzialmente incendiarie -attacca il primo cittadino- in una fase in cui l’opinione pubblica è spinta verso un tipo di reazioni che non appartengono alla cultura moglianese"

MOGLIANO Il Sindaco di Mogliano Veneto, Carola Arena ha scritto al Prefetto di Treviso chiedendo che sia immediatamente smontata la tendopoli di Zerman e che soluzioni di quel tipo non siano più prese in considerazione. “Il Comune di Mogliano Veneto – ha scritto il Sindaco, Carola Arena – ha già manifestato la propria disponibilità all’accoglienza non girandosi dall’altra parte e senza lasciare alcuno spazio a demagogie e populismi. Proprio per questo, oltre che per il dovuto rispetto che è proprio dei rapporti tra Istituzioni, ci saremmo aspettati che la Prefettura, anche a fronte di una situazione emergenziale, coinvolgesse immediatamente l’Amministrazione e senza avventurarsi a immaginare scelte, come quella della tendopoli, disumane e potenzialmente incendiarie in una fase in cui l’opinione pubblica, anche strumentalmente, è spinta verso un tipo di reazioni che non appartengono alla cultura moglianese.”

“Invece – ha continuato – abbiamo saputo di questa situazione dai residenti di Zerman e non abbiamo ricevuto, nonostante i nostri pressanti solleciti, alcun tipo d’indicazione da parte della Prefettura se non un generico “è una soluzione temporanea”. Nulla sappiamo nulla, rispetto al progetto tendopoli, per ciò che concerne gli eventuali tempi, numeri e le condizioni igieniche e di sicurezza.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Per chi ha fatto del concetto di accoglienza diffusa – ha concluso il Sindaco – la propria cifra caratterizzante, mi sembra che una scelta di questo tipo costituisca una contraddizione assoluta che, oltre all’appello rivolto ai Sindaci ad abbassare i toni, manifesti una preoccupante assenza di progettualità e di forza rispetto a quelle realtà comunali che continuano a non garantire la propria parte producendo, visto che nessuno interviene, situazioni come quella che vorrebbero far sorgere a Zerman. Caro Prefetto, con il dovuto rispetto, così proprio non va! Proprio per questo chiedo formalmente che la tendopoli venga subito smontata e che sia reso immediatamente pubblico l’elenco di quanti migranti siano ospitati in ciascun comune della Provincia di Treviso.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento