rotate-mobile
Cronaca Mogliano Veneto

La mamma arrestata: “Ho sentito dentro di me delle voci”

La 40enne, accusata di tentato omicidio per aver spinto la figlioletta di due anni dal terrazzino di casa, si trova ora agli arresti domiciliari. La piccola è in via di miglioramento

MOGLIANO VENETO “Ho sentito dentro di me delle voci”: sono queste le raggelanti parole utilizzate dalla 41enne arrestata dai carabinieri di Treviso per il tentato omicidio della figlioletta di due anni, scaraventata dal terrazzo di casa da un'altezza di sei metri. L'episodio è avvenuto nel primissimo pomeriggio di domenica, verso le 13, in un condominio nella zona di Zerman, a Mogliano Veneto. La donna, prima rinchiusa nel carcere femminile della Giudecca a Venezia, si trova ora agli arresti domiciliari a casa di una parente. L'arresto era scattato durante un lunghissimo interrogatorio che è proseguito domenica fino a tarda sera. Secondo quanto è emerso la 41enne era già da tempo seguita dai servizi sociali del Comune di Mogliano ed era sofferente di depressione. Durante l'udienza di convalida del fermo, di fronte al gip Angelo Mascolo, i difensori della donna hanno proposto che questa venga curata in una struttura apposita. Le condizioni della bimba intanto sono in lento miglioramento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mamma arrestata: “Ho sentito dentro di me delle voci”

TrevisoToday è in caricamento