Investe un ciclista e scappa, arrivano i carabinieri e li aggredisce

Serata di follia per un idraulico 48enne di Meolo che è stato bloccato: se l'è cavata con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale

Una pattuglia dei carabinieri, foto archivio

Investe un ciclista con il suo furgone, scappa senza prestargli soccorso e una volta raggiunto dai carabinieri, spintona a terra uno dei militari, ferendolo. Protagonista di questo raptus di follia, avvenuto nella serata di mercoledì a Monastier, lungo via Castelletto, è stato un idraulico di 48 anni, residente a Meolo. L'uomo, trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana, se l'è cavata con una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. Il militare è dovuto ricorrere alle cure mediche da parte dei medici del pronto soccorso dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Il 48enne è stato bloccato, non senza fatica, dai militari della stazione di Roncade e dai carabinieri del nucleo radiomobile, e poi affidato alle cure degli infermieri del Suem 118.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

Torna su
TrevisoToday è in caricamento