rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Mondiali di ciclismo su pista: rubate nella notte 20 biciclette Pinarello della nazionale

Il furgone su cui erano state caricate, pronte per tornare in Italia, è stato scassinato all'interno di un parcheggio custodito

Sgradita sorpresa per i campioni del mondo sul velodromo di Roubaix (Francia) Filippo Ganna, Liam Bertazzo, Jonhatan Milan, Simone Consonni, Francesco Lamon, Martina Fidanza e Letizia Paternoster che si sono trovati senza bicicletta al momento del rientro in Italia visto che tutte sono state rubate all'interno di un parcheggio custodito. Le biciclette della Cicli Pinarello di Treviso del gruppo inseguitori e velocisti sono state difatti trafugate nella notte. Il furgone su cui erano state caricate, pronte per tornare in Italia, è stato scassinato e sono state prelevate 20 biciclette di cui 15 da pista.

Dai primi rilevamenti della polizia è emerso che si è trattata di opera di professionisti che sapevano quale furgone scassinare, nonostante i controlli del parcheggio privato e custodito in cui si trovava il mezzo. Fausto Pinarello, amministratore della Cicli Pinarello. “Mi viene da piangere perché oltre al valore materiale, c’è anche quello affettivo. I ladri hanno rubato, tra le altre cose, le biciclette delle Olimpiadi di Tokyo vinte da Ganna, Lamon, Milan e Consonni. E’ stata un’azione ben organizzata visto che le biciclette erano in un parcheggio custodito. La nazionale azzurra si è accorta del furto stamattina alle 5 quando atleti e tecnici dovevano rientrare in Italia”.

“E’ stata opera di professionisti ben organizzati – commenta il capo delegazion a Roubaix, Roberto Amadio -. Sapevamo della difficoltà, da questo punto di vista, della trasferta e per questo abbiamo scelto di soggiornare in un albergo con parcheggio privato e controllato pur a costo di spostamenti giornalieri più impegnativi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mondiali di ciclismo su pista: rubate nella notte 20 biciclette Pinarello della nazionale

TrevisoToday è in caricamento