Cronaca

Il Comune di Montebelluna torna ad assumere: si cercano sei figure professionali

"Dopo anni di sacrifici -spiega il sindaco, Marzio Favero- è arrivato il momento di riaprire ad alcune assunzioni mirate per coprire alcuni ruoli fondamentali rimasti scoperti"

MONTEBELLUNA Dopo cinque anni di spending review, per far fronte alla diminuzione delle risorse che ha comportato anche una riduzione del personale di 39 unità dal 2010 al 2016, finalmente l'ente può permettersi di integrare l'organico con l'assunzione di figure non sostituibili all'interno. La Giunta ha in questi giorni infatti integrato il Piano del fabbisogno del personale per il triennio 2016-2018 ed il Piano Occupazionale 2016, già approvati nel febbraio scorso. L'integrazione prevede l'inserimento di sei nuove figure professionali da reclutare prossimamente attivando inizialmente la mobilità da altri enti, tutte a tempo pieno ed indeterminato.

Si tratta di:
- un istruttore direttivo specialista in attività amministrativo-contabili/funzionario specialista in attività amministrativo/contabile cat. D a tempo pieno e indeterminato per il Servizio Stazione Unica Appaltante;
- un istruttore direttivo specialista in attività amministrativo-contabili cat. D1 a tempo pieno e indeterminato per il Servizio Contabilità e Bilancio;
- un istruttore direttivo specialista in attività amministrativo-contabili/funzionario di area amministrativo-contabile cat. D a tempo pieno ed indeterminato per il Servizio Sportello Unico;
- un istruttore direttivo specialista in attività amministrativo-contabili/funzionario di area amministrativo-contabile cat. D a tempo pieno ed indeterminato per il Servizio di Staff del Sindaco;
- un agente di Polizia Locale cat. C a tempo pieno ed indeterminato per la Polizia Locale;
- un collaboratore terminalista cat. B3 a tempo pieno e indeterminato per l’Ufficio Protocollo(da attivare nel corso dell’anno 2017).


"Dopo anni di sacrifici - spiega il sindaco, Marzio Favero -, è arrivato il momento di riaprire ad alcune assunzioni mirate. Negli anni del blocco delle assunzioni abbiamo provveduto a far fronte alle esigenze delle funzioni e dei servizi redistribuendo il lavoro tra il personale in carica. Ma è giunto il momento, per coprire alcuni ruoli fondamentali rimasti scoperti, di provvedere attraverso l'assunzione ex novo di dipendenti idonei. La scelta dei profili per le assunzioni è stata quella di preferire figure qualificate in modo da avere dipendenti in grado di farsi carico anche di ruoli complessi e di adattarsi ai cambiamenti in caso di mutate esigenze da parte dell'ente. Le nuove assunzioni non incideranno sulla spesa complessiva che, comunque, nei prossimi due anni andrà incontro ad una ulteriore riduzione a causa di una nuova serie di pensionamenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Montebelluna torna ad assumere: si cercano sei figure professionali

TrevisoToday è in caricamento