Cronaca

A Montebelluna la "1ª Festa del Mirtillo Sociale"

Sabato 18 e domenica 19 giugno a Biadene di Montebelluna la cooperativa agricola sociale Il Montelletto, insieme a Rete Orchidea, organizza la 1a Festa del Mirtillo Sociale presso Area Bolani.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

La cooperativa sociale agricola Montelletto, insieme a tutte le cooperative della Rete Orchidea, sabato 18 e domenica 19 giugno organizza la prima edizione della Festa del Mirtillo Sociale presso l'Area Bolani di Montebelluna (a Biadene, in via XVIII Giugno 41). Una zona di 17mila mq sulle colline di Biadene che è stata riqualificata con un'attività di agricoltura sociale, che prevede il coinvolgimento di persone svantaggiate, grazie ad un progetto voluto e realizzato da Rete Orchidea (costituita dalle cooperative sociali Orchidea, Orchidea Infermieri, Cantieri e Montelletto) in sinergia con l'Ulss 8 ed il Comune di Montebelluna.

Il programma della 1a Festa del Mirtillo prevede una cena di gala completamente a base di mirtillo sabato sera 18 giugno, che sarà allestita dagli allievi della Scuola Alberghiera Dieffe di Valdobbiadene. Il costo di partecipazione è di 38 euro a persona; l'intero ricavato andrà a sostegno del progetto di riqualificazione di Area Bolani. Per info e prenotazioni: info@cooperativaorchidea.net, 0423.975686 oppure 349.4939485.

Domenica 19 giugno alle ore 8.45 saranno proposti due percorsi di Nordic Walking (uno di 4 km per le famiglie, l'altro di 8 km per i più allenati) grazie al gruppo di Biadene May Straky A.S.D. di Nord Walking; alle ore 11.30 è prevista l'inaugurazione ufficiale di Ca' Bolani, con l'intervento di alcune autorità.

Nel pomeriggio, prove gratuite di Nordic Walking, alle 15.30 Gran Teatro dei Burattini, con Alberto De Bastiani. Alle ore 16.30 gara di torte, con la partecipazione straordinaria nella giuria di Massimo Carnio, campione italiano di cioccolateria 2015. Durante tutta la giornata si svolgerà inoltre una mostra mercato del biologico di alcune aziende agricole del territorio e sarà attivo uno stand enogastronomico che servirà panini, bevande e piatti semplici.

Per grandi e piccini infine saranno proposti giochi di una volta, il karaoke e tanti laboratori come "Il miele e le api", "Erbe aromatiche", "Mani in pasta", laboratorio vegano del seitan, percorsi alla scoperta del mirtillo.

"La Festa del Mirtillo Sociale, il cui sottotitolo è 'il biologico come occasione di incontro e di inclusione' - spiega Oscar Licini, di Rete Orchidea - è stata pensata per aprire le porte delle cooperative al territorio, ma anche per presentare i risultati del lavoro di riqualificazione che ci impegna dal 2012. Per la realizzazione di questo progetto Rete Orchidea ha investito 1 milione e 900mila euro. Presso Ca' Bolani sono ospitati 2 gruppi appartamento protetti per persone con disagio psichiatrico, 1 centro diurno, più attività complementari di inserimento lavorativo e formazione. La struttura dispone inoltre di una sala polivalente, di una sala riunioni, di una cucina attrezzata e di un'area picnic che possono essere utilizzate ad uso pubblico".

www.cooperativaorchidea.net

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montebelluna la "1ª Festa del Mirtillo Sociale"

TrevisoToday è in caricamento