menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquilini morosi, la Regione destina 36mila euro a Montebelluna

Grazie al fondo regionale, istituito nel 2014, il Comune ha assegnato finora circa 56mila euro che hanno permesso di risolvere 9 situazioni di sfratto per morosità

MONTEBELLUNA La Giunta comunale di Montebelluna ha approvato oggi l’attivazione degli interventi per la morosità incolpevole sulla base dello specifico fondo regionale che ha assegnato al Comune 36.622,34 euro a saldo dell’annualità 2015 e acconto 2016. Le persone che riterranno di avere i requisiti potranno presentare richiesta entro il prossimo 16 giugno allo sportello Casa presso Casa Roncato in Largo X Martiri, 2 (per informazioni tel. 0423 617585 email ufficiocasa@comune.montebelluna.tv.it).

Il fondo è rivolto agli inquilini che non riescono a pagare l’affitto a causa delle perdita di lavoro o perché il reddito si è ridotto a causa di sopravvenute cause lavorative (accordi aziendali o sindacali con consistente riduzione dell'orario di lavoro, cassa integrazione ordinaria o straordinaria che limiti notevolmente la capacità reddituale, mancato rinnovo di contratti a termine o di lavoro atipici, cessazioni di attività libero-professionali o di imprese registrate derivanti da cause di forza maggiore o da perdita di avviamento in misura consistente) o di salute (malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo o la necessità dell'impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali).

Grazie al fondo regionale, istituito nel 2014, il Comune ha assegnato finora circa 56mila euro che hanno permesso di risolvere 9 situazioni di sfratto per morosità. Spiega l’assessore ai servizi sociali, Dino Bottin:  “Invitiamo i cittadini che ritengono di essere in possesso dei requisiti di presentare la richiesta perché il fondo rappresenta un grande aiuto sia per gli inquilini che per i proprietari che, in entrambi i casi senza colpa, spesso si trovano nell’impossibilità di pagare l’affitto o, di conseguenza, di riscuoterlo”.

Di seguito i requisiti per poter presentare la domanda: residenza anagrafica nel Comune di Montebelluna, cittadinanza italiana o cittadinanza comunitaria ovvero, in caso di cittadinanza extracomunitaria, possieda regolare titolo di soggiorno o istanza di rinnovo nei termini di legge e non sia stato destinatario di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale, dichiarazione ISEE con un reddito I.S.E. non superiore a 35mila euro o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con un valore I.S.E.E. non superiore a 26mila euro, essere destinatari di un atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida, essere titolari di un contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo regolarmente registrato, sita nel Comune di Montebelluna e risieda nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno, non sussista per il richiedente o per altro componente del nucleo familiare la titolarità di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella provincia di Treviso di altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento