menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Negrelli

Piazza Negrelli

Montebelluna: iniziati i lavori per la riqualificazione delle piazze del centro

Trasferite le sedie artistiche realizzate da Benetta presso il magazzino comunale. Verranno sostituite principalmente le tubature dell'acquedotto

MONTEBELLUNA Sono iniziati lunedì i lavori per la riqualificazione delle piazze del centro. In queste prime settimane i lavori saranno però più contenuti per non intralciare in maniera pesante lo svolgimento dei giovedì musicali in centro. “L’intervento principale riguarda la sostituzione della tubatura in cemento-amianto dell’acquedotto lungo il percorso che attraversa via Tintoretto, la parte sud di Piazza Negrelli, via Dante Alighieri e, attraversando piazza Petrarca, arriva fino all’ex Corso Mazzini – spiega l’assessore ai lavori pubblici, Renato Rebellato - Nella mattinata di lunedì sono anche state trasferite in sicurezza presso il magazzino comunale le sedie realizzate da Enrico Benetta”.

A partire da agosto inizieranno poi gli interventi più significativi con la predisposizione per l’arredo urbano e per le pavimentazioni, e, a seguire, per la messa in posa dei tappeti marmorei e della pavimentazione in porfido. “Grazie di cuore all’artista Benetta e alla famiglia Aldo Zanin – commenta il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero - Il gruppo “Anime in quartetto”, opera tra le più belle dell’artista Benetta, ci ha consentito a più di un anno dall’avvio della sperimentazione della pedonalizzazione in centro, di dare un significato simbolico forte all’area dell’ex Corso Mazzini destinata a diventare a tutti gli effetti punto principale della città, luogo di intersezione strategica tra il nord ed il sud del centro. Li ringrazio perché la loro disponibilità, lo sottolineo, è stata a titolo gratuito e per molti cittadini è stata l’occasione per riflettere sulla vocazione futura del nostro centro storico. Lunedì le grandi sedie ed i leggii sono stati collocati in sicurezza presso il magazzino comunale, ma è intenzione dell’amministrazione trovare una nuova collocazione per queste opere, d’intesa con l’artista e la famiglia. L’arte contemporanea alimenta il proprio dibattito attraverso il gioco di chi è contro e di chi è a favore. La scelta artistica di Benetta nell’usare il corten con la sua patina rugginosa trova una solida radice culturale proprio nella Marca trevigiana".

Ma il sindaco continua anche dicendo che "Uno dei più grandi artisti del ferro in Italia e in Europa del Novecento è, infatti, il trevigiano Toni Benetton che usava esattamente l’acciaio corten per le sue macro-strutture concepite per umanizzare il cuore delle città contemporanee, la cui anima è in ferro e cemento. Ho avuto l’onore e il piacere di essere Presidente del  Comitato regionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Toni Benetton e di portare il suo pensiero alla Biennale di architettura curata dall’architetto giapponese Kazuyo Sejima presso il Padiglione di Venezia. Inutile dire che l’allestimento è stato particolarmente apprezzato da esperti di arte e di architettura da tutto il mondo. Benetton ha ispirato artisti di tutta Europa e a me ha fatto piacere avere un montebellunese che ha la passione per la stessa materia, l’acciaio, duro da lavorare ma così espressivo nei risultati estetici. Diverso è lo stile, ma Benetta ha saputo muoversi con la sua cifra originale e quindi credo che la ricollocazione in altro ambito pubblico possa essere un’opportunità per la città di Montebelluna”.

MODIFICHE ALLA VIABILITA’

Per rendere possibile l’esecuzione dei lavori di questa prima fase sono previste le seguenti modifiche alla viabilità del centro:

dal 13 luglio al 7 agosto

-  Sospensione traffico veicolare e divieto di sosta con rimozione forzata su via Tintoretto, via Dante Alighieri e piazza Petrarca.

-  Restrizione della carreggiata di via de Martini in corrispondenza con l’intersezione con via Dante alighieri.

dal 15 luglio al 7 agosto

-  Sospensione traffico veicolare e divieto di sosta con rimozione forzata su Corso Mazzini nel tratto compreso dall’intersezione con via Dante Alighieri all’intersezione con via Fra’ Giocondo;

-  Autorizzazione del transito dei mezzi d’opera sull’area pedonale compresa tra il municipio e l’intersezione con via Partigiani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento