Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Uno sguardo di troppo, 50enne colpito al volto con una pietra

Sconcertante episodio di violenza in piazza Negrelli a Montebelluna. Denunciato dai carabinieri un 19enne, con vari precedenti alle spalle. Il ferito ha riportato una ferita lacero-contusa guaribile con una prognosi di otto giorni

L'ospedale di Montebelluna

Forse per uno sguardo di troppo o una parola fuori posto. Sarebbero questi i motivi della brutale aggressione di cui sarebbe rimasto vittima, nella serata di venerdì, un 50enne di Montebelluna. L'uomo, secondo quanto è stato ricostruito, è stato colpito violentemente con una pietra in testa da un giovane con cui aveva avuto poco prima un diverbio ed è stato necessario per lui rivolgersi alle cure del pronto soccorso di Montebelluna dove è stato medicato per una profonda ferita lacero-contusa. La prognosi per lui è stata fissata in circa otto giorno. Il responsabile dell'aggressione, un 19enne, è stato identificato e denunciato dai carabinieri di Montebelluna per il reato di lesioni personali aggravate. Il giovane, già ben conosciuto dalle forze dell'ordine, non è nuovo ad episodi di questo genere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno sguardo di troppo, 50enne colpito al volto con una pietra

TrevisoToday è in caricamento