rotate-mobile
Cronaca Montebelluna

Rotatoria tra via Santa Caterina e via Ospedale a Montebelluna: trovato l'accordo con Enel

Sarà permesso l'abbattimento della cabina elettrica ostacolata da una serie di sopraggiunti ed inaspettati problemi relativi ai passaggi patrimoniali da Enel ad e-Distribuzione

MONTEBELLUNA È stato raggiunto questa mattina l'accordo tra il Comune ed Enel che permetterà lo spostamento della cabina elettrica necessario al completamento della rotatoria tra via Santa Caterina e via Ospedale a Montebelluna. L'accordo consente l'abbattimento della cabina elettrica ostacolata da una serie di sopraggiunti ed inaspettati problemi relativi ai passaggi patrimoniali da Enel ad e-Distribuzione. Grazie alla collaborazione con Enel e e-Distribuzione il cantiere può quindi proseguire regolarmente. Dalla prossima settimana la struttura operativa dell'Enel organizzerà il cantiere che partirà il 3 ottobre.

Da quella data al 7 ottobre saranno spostate tutte le strutture dall'interno della cabina elettrica vecchia a quella nuova già posizionata. Durante quel periodo la ditta che si sta occupando della realizzazione del cantiere non opererà e riprenderá la propria attività il 10 ottobre occupandosi della demolizione della vecchia cabina e completare le opere superficiali entro la fine del mese di ottobre.

“Devo ringraziare l'ingegner Maurizio Girardi dell'Enel per il tempestivo intervento che ci consente di procedere senza intoppi in un clima di leale collaborazione tra ente pubblico e società elettrica”, commenta il sindaco, Marzio Favero. “Ottimo che sia sopraggiunto l'accordo – spiega l'assessore ai lavori pubblici, Michele Toaldo - perché questo consente di evitare soluzioni ponte e di rispettare la tempistica originale del cantiere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotatoria tra via Santa Caterina e via Ospedale a Montebelluna: trovato l'accordo con Enel

TrevisoToday è in caricamento