menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Si fingono operatori della comunità di recupero e truffano due studenti: denunciati

I carabinieri di Montebelluna hanno denunciato a piede libero tre ragazzi che nelle scorse settimane avevano truffato due minorenni di Arcade rubando loro qualche decina di euro

I carabinieri della stazione di Montebelluna hanno denunciato a piede libero tre giovani, due residenti a Torino e uno in provincia di Mantova, tutti con precedenti per delitti contro la persona e la pubblica amministrazione, ritenuti responsabili di una truffa ai danni di due studenti minorenni residenti ad Arcade.

I tre malfattori, poco prima dell'inizio delle vacanze di Natale, si erano finti operatori di un'inesistente comunità di recupero per tossicodipendenti e avevano raggirato i due studenti trevigiani nelle vicinanze della stazione delle corriere di Montebelluna. I tre giovani truffatori si erano fatti consegnare un paio di banconote da 20 euro per poi fuggire con la refurtiva. Le indagini intraprese dai carabinieri di Montebelluna hanno consentito di identificare i responsabili con assoluta certezza e di segnalarli alla Procura della Repubblica di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento