menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine della marcia

Un'immagine della marcia

In migliaia sul Montello per la solidarietà: un successone la "Marcia dei 1000 Piedi"

Volontari, associazioni e cittadini si sono dati appuntamento domenica a Giavera del Montello per una camminata tesa alla beneficenza e allo scambio reciproco

GIAVERA DEL MONTELLO E' stato un vero e proprio successo di partecipazione la "Marcia dei 1000 Piedi" che si è svolta nella giornata di domenica a Giavera del Montello grazie ai volontari del festival "Ritmi e danze dal Mondo" e alla popolazione della Marca. Sono stati infatti in migliaia a partire da Villa Wessermann in via della Vittoria, un numero incredibile se si considera che nella notte era arrivata la minaccia, da parte dei militanti di Forza Nuova, di spargere su tutto il percorso delle puntine.

La partenza del corteo è comunque avvenuta in maniera pacifica intorno alle 14.30 e dopo un ercorso di circa 4/5 km si è arrivati nuovamente in villa circa alle ore 16. La marcia era stata poi preceduta da una staffetta di podisti che ha attraversato tutto il Montello. Successivamente, il programma della giornata ha previsto un trasferimento in auto presso il Palamazzalovo di Montebelluna al cui interno si sono susseguiti interventi culturali (tra cui uno spettacolo del noto attore Paolini), musiche e danze, oltre che essere presente uno spazio libri e un angolo bimbi. E' da segnalare infine che la manifestazione non aveva colore politico, nè ideologico, ma aveva "il colore dei volti di tutti". "Siamo consapevoli che le migrazioni sono tema complesso e le scelte che si mettono in atto devono tener conto degli equilibri di un territorio. Rifiutiamo perciò le semplificazioni, la demagogia, la violenza delle parole, il clima di ostilità che si è creato con la manifestazione di Volpago del Montello. Affermiamo quindi la necessità di proporre un modo diverso di affrontare i cambiamenti sociali e la questione dei migranti, partendo dal nostro essere cittadini responsabili nei territori che abitiamo" hanno voluto far sapere alla fine gli organizzatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento