Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Omicidio di Moriago, al killer contestata la premeditazione

Fabrizio Biscaro sarà sottoposto a perizia psichiatrica, in incidente probatorio. Martedì è fissata l'autopsia

Il pubblico ministero Gabriella Cama contesterà anche l'aggravamente della premeditazione nei confronti di Fabrizio Biscaro, il 34enne di Col San Martino che martedì a massacrato con venti coltellate Elisa Campeol, barista 35enne di Pieve di Soligo, aggredita sulle grave del Piave, nella zona dell'Isola dei morti. Venerdì mattina il killer, assistito dall'avvocato Rosa Parenti, è comparso di fronte al gip Marco Biagetti per l’interrogatorio di convalida del fermo per l’omicidio volontario. «Sentivo l’impulso a fare del male. Sono andato all’Isola del Morti, ho visto quella ragazza e l’ho uccisa. Non la conoscevo ma dovevo farlo»: ha detto l'uomo spiegando di aver acquistato un coltello al supermercato e di aver vagato per più di 24 ore prima di colpire.

L'uomo, ora rinchiuso in carcere, sarà sottoposto a perizia psichiatrica in incidente probatorio. Questo quanto richiesto dall'avvocato Lorenza Secoli che segue la famiglia Campeol. Martedì sarà svolta l'autopsia sul corpo della donna e già nei giorni successivi potrebbero svolgersi i funerali. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Moriago, al killer contestata la premeditazione

TrevisoToday è in caricamento