Cronaca

Omicidio di Moriago, ad Alberto Furlanetto l'incarico per l'autopsia

Martedì 29 giugno il medico patologo riceverà le disposizioni per l'effettuazione del post mortem sul corpo di Elisa Campeol, la 35enne massacrata con una ventina di coltellate da Fabrizio Biscaro, operaio 34enne di Col San Martino

Fabrizio Biscaro, l'omicida di Elisa Campeol

Sarà dato domani, martedì 29 giugno,al medico patologo Alberto Furlanetto, l'incarico per l'effettuazione dell'autopsia sul corpo di Elisa Campeol, la giovane 35enne di Pieve di Soliga massacrata lo scorso 23 giugno a Moriago della Battaglia con venti coltellate da Fabrizio Biscaro, 34 anni, operaio di Col San Martino. Il post mortem verrà eseguito probabilmente già mercoledì.

All'uomo il sostituto procuratore la procura di Treviso Gabriella Cama contesta, oltre all'omicidio volontario, la premeditazione, avendo acquistato il coltello utilizzato per l'assassinio. Il pc e il telefono di Biscaro sono stati sequestrati e verranno esaminati nei prossimi giorni. Il 34enne è rinchiuso in carcere e sarà con ogni probabilità sottoposto una perizia psichiatrica. Il difensore, l'avvocato Rosa Parenti, è alla ricerca di una comunità che possa accoglierlo non ritenendo il regime carcerario compatibile con il suo stato di salute mentale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Moriago, ad Alberto Furlanetto l'incarico per l'autopsia

TrevisoToday è in caricamento