menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte allo stadio Monigo,chiuse le indagini su Vinicio Artuso

La Procura di Treviso ha chiesto il rinvio a giudizio per il manovratore del carrello elevatore, che avrebbe dovuto portare via il mezzo che provocò la morte del 59enne

TREVISO – Dopo un anno di accertamenti si sono concluse le indagini sulla morte di Vinicio Artuso, il 59enne di Preganziol, responsabile della club house dello stadio Monigo, vittima di un incidente sul lavoro il 3 aprile 2013.

La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio dell'autotrasportatore di 50 anni, dipendente della ditta Lorenzon, che era stato incaricato di portare via il carrello elevatore dal quale Artuso precipitò.

Quel giorno a manovrare il carrello, che inclinandosi disarcionò la vittima, sarebbe stato proprio il 50enne. Per questo la Procura ha chiesto il processo per omicidio colposo per l'operaio che da anni conosceva Vinicio Artuso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Monastier, nuova tecnica 3D per gli interventi a spalla e ginocchio

  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento