menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alberto Nascimben tra le sue amate montagne

Alberto Nascimben tra le sue amate montagne

Morto Alberto Nascimben, figura storica della cultura trevigiana

Si è spento a 82 anni dopo una lunga malattia. Lascia i due figli e la compagna Adriana Vigneri, già Sottosegretario di Stato dell'Interno nei Governi Prodi e D’Alema

Una città in lutto. Si è risvegliata così Treviso, martedì mattina, quando si è sparsa la voce della morte di Alberto Nascimben, figura storica della cultura trevigiana. 82 anni appena compiuti, si è spento dopo una lunga malattia. Ex Responsabile d’area per la casa Editrice Einaudi, Nascimben ha fatto dei libri e dell’editoria dapprima una passione adolescenziale e poi una vera e propria professione. La parte centrale della sua vita è così trascorsa tra i libri che ha sia venduto che letto visto che il mestiere di “propagandista librario” (come amava definirsi), e poi di direttore commerciale di diverse case editrici, lo ha portato nel tempo ad attraversare l’Italia in lungo e in largo, consentendogli di assecondare, nei momenti lasciati liberi dal lavoro, l’interesse per il paesaggio e per la conformazione delle città, oltre a tradurre in immagini la sua visione meditativa della natura e dell’opera dell’uomo.

Alberto non era solo una persona di cultura, ma anche un grande estimatore della fotografia, soprattutto in bianco e nero, passione tramandatagli inevitabilmente dallo zio Aldo, noto personaggio della fotografia e cinematografia nazionale e, nel 1945, fondatore a Treviso del primo Cine Club italiano. Proprio dai tanti viaggi, e dall’amicizia e collaborazione dello zio con il regista Folco Quilici, è poi nato l’amore viscerale per il settore fotografico, arrivando a pubblicare anche diversi libri di istantanee. Il tutto grazie all’utilizzo della sua immancabile macchina fotografica Leica con la quale era solito scattare per poi realizzare personalmente anche la stampa finale, nella convinzione che ciò fosse indispensabile per restituire all’osservatore l’impatto emozionale personalmente vissuto.

Un “piccolo” hobby che lo ha successivamente portato anche ad esporre al pubblico i prodotti del proprio estro. Una vita, quella di Nascimben, inoltre fortemente legata all’amore per la sua compagna di vita, l’ex accademica e deputata Adriana Vigneri già anche Sottosegretario di Stato dell'Interno nei Governi Prodi e D’Alema, oltre che avvocato e membro influente del Partito Democratico trevigiano. I funerali di Nascimben, che lascia nel dolore la compagna Adriana, i figli Antonio e Francesco e i nipoti, si terranno giovedì alle ore 16 in forma laica e privata presso l’obitorio di Treviso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento