rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Valdobbiadene

Il sorriso di Alex si è spento a soli 28 anni: a portarlo via alla vita una malattia

Favero, residente a Bigolino di Valdobbiadene con la famiglia, è mancato all'ospedale di Montebelluna dove da ormai un mese era ricoverato in terapia intensiva

L'intera comunità di Valdobbiadene è in lutto per la scomparsa a soli 28 anni di Alex Favero, ormai da un mese ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva all'ospedale di Montebelluna. Il suo sorriso si è difatti spento ieri mattina, come riporta "il Gazzettino", dopo che per 21 anni aveva dovuto lottare su una sedia a rotelle contro la distrofia muscolare di Duchenne. Residente a Bigolino con la famiglia, Alex era stato studente sia all'ISISS G. Verdi che alla "Ecole internationale du Shape" in Belgio, ovvero la scuola internazionale offerta dalla base NATO locale. Alex era un'amante della cultura in generale, parlava tre lingue, ed era un combattente nato, tanto da affrontare da sempre la malattia con serietà e fierezza. Persona sempre sorridente, amava circondarci di belle amicizie con cui condivideva alcune passioni come lo sport (soprattutto il calcio ed il golf), la storia e la geografia. Grande studioso, Alex si era poi laureato all'Università degli Studi di Padova in Scienze politiche, relazioni internazionali e diritti umani, mentre gli mancavano solo tre esami per concludere la laurea in Scienze storiche. Alex lascia così nel dolore mamma Daniela, papà Fabrizio e la sorella Nicole.

20476499_1976978862328307_7750080745287326856_n-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sorriso di Alex si è spento a soli 28 anni: a portarlo via alla vita una malattia

TrevisoToday è in caricamento