menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Va a vedere il Piave, ma scivola in acqua e annega: morto un 67enne trevigiano

Il dramma nella serata tra giovedì e venerdì. A far scattare l'allarme i familiari dell'uomo che non era rincasato. Per trovare il corpo le forze dell'ordine hanno utilizzato anche un drone

Era andato, come tante altre volte, a vedere lo scorrere del fiume Piave dalle sponde di Candelù, ma giovedì sera qualcosa è andata storta ed è improvvisamente caduto in acqua morendo poi annegato. La vittima è il 67enne Almerino Rossetto, residente a Varago di Maserada. L'uomo infatti, giovedì nel tardo pomeriggio dopo aver salutato verso le 16 qualche amico al bar del paese, aveva lasciato la propria bicicletta lungo via Medaglie d'Oro e si era poi recato lungo le rive del fiume. Verso sera però i familiari, non vedendolo rincasare, hanno immediatamente allertato le forze dell'ordine e gli amici, oltre a lanciare alcuni appelli su Facebook, anche perché il 67enne soffriva di un principio di demenza senile con amnesie e si pensava quindi potesse essermi perso in zona. Come riporta "il Gazzettino", sono quindi immediatamente scattate le ricerche grazie ai carabinieri, ma solamente venerdì mattina, con l'ausilio di un drone della Protezione Civile, si è riusciti ad individuare il corpo ormai esanime di Rossetto, incagliato tra i rami di un albero finito in acqua. Una morte improvvisa, probabilmente dettata da una scivolata lungo la sponda ripida da dove stava rimirando il Piave, ma comunque sufficiente al Pm di turno per disporre l'autopsia sulla salma. Rossetto lascia così la moglie Vanna e le figlie Donatella ed Eliana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento