menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alvio Stramare

Alvio Stramare

Lutto nel mondo del Prosecco trevigiano: morto a 59 anni Alvio Stramare

Con la moglie Paola Bortolomiol gestiva la Gemin Spumanti di Valdobbiadene. Volontario anche della Pro Loco, oltre all'amata compagna lascia i figli Luigi, Elisabetta e Luca

«Domenica mattina è venuto a mancare una delle colonne portanti della nostra famiglia. Il grande Alvio non ha bisogno di tanti discorsi o parole, perché gli bastavano 5 minuti per farsi ricordare dalle persone. Un grande uomo che ha saputo ritagliarsi un posticino nel cuore di tutto noi. Grazie Alvio, sarai sempre con noi». Con questo toccante post su Facebook l'azienda Gemin Spumanti, di via Erizzo a Valdobbiadene, ha voluto ricordare una delle sue figure più importanti venuta a mancare all'età di 59 anni a causa di una grave malattia. Questo, invece, il ricordo della Pro Loco di Valdobbiadene: «La Pro Loco si unisce al cordoglio per la scomparsa di Alvio Stramare ed è vicina alla famiglia in questo momento di dolore. Alvio, oltre ad aver sempre aiutato la nostra associazione, è stato un esempio per tutti noi di come si può affrontare la vita con il sorriso. Un grande abbraccio al Vice Presidente Luigi, a Luca ed Elisabetta e a Paola».

Così, poi, il consigliere regionale Tommaso Razzolini: «Questa mattina la comunità di Valdobbiadene si è svegliata con una triste notizia. Alvio è andato oltre. Caro Alvio, il tuo sorriso e il tuo ironico modo di invitarmi in un momento di convivialità, era unico e speciale. Con la tua adorabile moglie Paola sei sempre stato presente. Il tuo supporto nella vita della nostra cittadina e il tuo sostegno non mancavano mai. La tua energia era contagiosa. Questa notte il Paradiso ha un angelo in più. Grazie Alvio per tutto quello che in questi anni ci hai trasmesso. Non lo dimenticheremo mai».

Persona molto nota in tutta la zona delle colline del Prosecco (visto che era anche consigliere della "Strada del Prosecco"), nel 1999 aveva assunto la direzione dell'azienda insieme alla moglie Paola Bortolomiol, mantenendo i valori del fondatore Guglielmo ma apportando continue migliorie: dalla ristrutturazione della sede, a nuove tecnologie per la trasformazione del vino, all’ampliamento dei vigneti a nuovi reimpianti e sofisticati sistemi di irrigazione. Nonostante ciò, però, la famiglia rimane al centro di tutto: Paola e Alvio affiancati a loro volta dai figli Luigi, futuro enologo e i due gemelli Elisabetta e Luca, viene garantita una continuità che tramanda la bontà di un vino che va gustato con il cuore.

Alvio viene oggi comunque ricordato anche per la sua proverbiale disponibilità verso il prossimo, per la sua ironia e per la dedizione al lavoro. Il 59enne lascia la moglie Paola, i figli Luigi, Elisabetta e Luca, la sorella Mery, i nipoti e tantissimi amici. Il funerale si terrà martedì alle ore 16 al duomo di Valdobbiadene mentre il Santo Rosario sarà recitato lunedì alle ore 19 e per l'occasione le offerte raccolte durante le esequie saranno devolute alla ricerca sul cancro.

40604768_1137080496449750_7973376080855695360_n-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

social

Domenica 11 aprile: accadde oggi, santo del giorno, oroscopo

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento