Cronaca Carbonera

Treviso piange la scomparsa di Armando Sutor, storico architetto di Cottoveneto

L'imprenditore collezionista è deceduto per una polmonite a 78 anni. Con il fratello Mario è stato uno dei più importanti testimonial del made in Italy della ceramica

Si è spento a 78 anni, per una polmonite che non gli ha lasciato scampo, il noto architetto Armando Sutor che con il fratello Mario è stato uno dei più importanti testimonial del made in Italy della ceramica grazie alla loro azienda Cottoveneto di Carbonera, aperta nel 1967 e purtroppo fallita nel 2016 ma comunque rimasta un pezzo di storia trevigiana, simbolo di un'epoca d'oro vissuta anche con Appiani e Guerra Gregorj. Nel 2004, presso la sede Cottoveneto, i due fratelli avevano poi realizzato, in un ambiente espositivo dedicato, un Museo della ceramica per conservare e valorizzare numerosi pezzi di varia provenienza che illustrano gli sviluppi del gusto e degli stili attraverso i secoli, dal Quattrocento al contemporaneo. A piangere la morte di Armando tanti amici e colleghi, ma soprattutto la moglie Claudia, il fratello Mario, la cognata Paola, i nipoti Alessandro e Anna e due pronipoti. Le esequie si terranno domani alle 11.45 presso la camera ardente (accessibile dalle ore 11) presso l'obitorio dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso. Dopo la celebrazione si proseguirà per il crematorio per un ultimo saluto ad un grande imprenditore trevigiano.

c59cc456-b50a-4cc5-bf64-24c42863b051-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso piange la scomparsa di Armando Sutor, storico architetto di Cottoveneto

TrevisoToday è in caricamento