rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Susegana

Lutto a Susegana, si è spento a 79 anni l'olimpico Bepi Ros

Il pugile, storica medaglia di bronzo nei pesi massimi in Giappone nel 1964, era ricoverato al Covid Hospital di Vittorio Veneto ed è mancato a soli 6 giorni di distanza dal fratello Ernesto

Sono ore di lutto a Susegana per la scomparsa di Bepi Ros, ex pugile italiano della categoria dei pesi massimi soprannominato "la roccia del Piave". Ros, originario di Mareno di Piave, è mancato stamattina a 79 anni nel Covid Hospital di Vittorio Veneto dove era ricoverato, a soli sei giorni dalla morte del fratello Ernesto. Medaglia di bronzo olimpica nei pesi massimi ai Giochi giapponesi del 1964, Bepi fu un eccezionale incassatore: in 12 anni di carriera subì difatti un'unica sconfitta per KO. Da tempo titolare del bar “Ai Casoni” di Susegana, Bepi combatteva da anni contro l'Alzheimer che l'aveva purtroppo reso infermo. Lascia dunque nel dolore la moglie Maria e le due figlie Mary e Patrizia. Ancora da fissare, invece, la data delle esequie.

“La roccia del Piave ha ceduto. Per chi lo ha conosciuto e amato, come uomo e come pugile, è un colpo da KO. Rivolgo ai suoi famigliari le mie condoglianze, nel ricordo di una figura storica dello sport trevigiano, veneto e nazionale”. Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, piange la scomparsa di Bepi Ros, sfortunato sfidante di Joe Bugner per il titolo europeo di categoria. “Bepi – aggiunge Zaia – ha incarnato la vera essenza dello sport, gettando sul ring anima e corpo, combattendo duramente ma senza mai perdere quel suo tratto umano che l’ha fatto amare anche a prescindere dai suoi risultati agonistici. Ci mancherai, Roccia”.

La carriera

Da dilettante Ros vinse la medaglia d'oro ai Campionati mondiali militari nel 1963 e i Campionati italiani del 1964. Per le Olimpiadi di Tokyo del 1964 fu preferito a Dante Cané che, dopo aver vinto la prima selezione, si era rifiutato di affrontarne una seconda. A Tokyo, Ros conquistò la medaglia di bronzo nel torneo dominato da Joe Frazier. Passato professionista, vinse poi 3 titoli italiani, sempre nei pesi massimi, nel '70, nel '71 e nel '73. Ros combatté un'ultima volta il 17 dicembre dello stesso anno, sconfitto ai punti da Alfio Righetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto a Susegana, si è spento a 79 anni l'olimpico Bepi Ros

TrevisoToday è in caricamento