rotate-mobile
Cronaca Pieve di Soligo / Via Capovilla

Si è spento Bruno Bellè, storico titolare del ristorante “Alla Colomba”

Il noto chef di Pieve di Soligo è venuto a mancare a 84 anni. Per 60 anni, fino al 2020, era stato un punto fermo per la ristorazione di tutta la Marca trevigiana

Sono ore di lutto quelle che sta vivendo la comunità di Pieve di Soligo per la morte di Bruno Bellè, storico titolare dell'ex ristorante “Alla Colomba” di via Capovilla. Per 60 anni, fino al 2020 quando ha chiuso il locale, è stato un punto fermo per la ristorazione di tutta la Marca trevigiana. A portarlo via alla vita i postumi di una caduta in casa della settimana scorsa, un evento fortuito che gli aveva però causato una commozione cerebrale importante, tanto da essere ricoverato all'ospedale di Conegliano dove poi è venuto a mancare. Tra i primi a ricordarlo su Facebook è stato il sindaco di Pieve di Soligo, Stefano Soldan: "Ciao Bruno! Ora la tua cucina è il paradiso". Toccante poi il cordoglio dell'amico Remigio Villanova: "Se n’è andato l’amico Bruno Bellè, grande anfitrione e grande ristoratore. Nella sua 'Colomba' tutti noi abbiamo apprezzato i buonissimi piatti della nostra tradizione, con lui se n’è andata tanta parte della storia locale, il suo modo di essere, la sua simpatia ci hanno sempre rallegrato nei momenti di convivialità passati insieme a lui con l’immancabile Graziella, la sua colomba. Grazie Bruno, chi ti ha conosciuto non dimenticherà i tuoi piatti e quei bei momenti passati in tua compagnia". Bellè, chef amato da tante star e politici del passato, lascia la moglie Graziella Bortot, il figlio Loris, la nuora Susi e i nipoti Stefano e Andrea.

“Con Bruno se ne va una parte importante della storia della ristorazione della Marca Trevigiana. E’ stato un grande padrone di casa, ma anche uno straordinario ambasciatore della cucina tipica della sinistra Piave, dell’area delle Colline del Prosecco del trevigiano, del Veneto. Egli ha incarnato un’epoca, anche formando generazioni di ristoratori, tra i quali suo figlio Loris”. Così il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, ricorda la figura di Bruno Bellè, per 60 anni titolare del ristorante alla Colomba di Pieve di Soligo. “Esprimo le mie condoglianze alla moglie, per tanti anni al suo fianco nella gestione, al figlio Loris e a tutti i suoi cari – aggiunge Zaia. La sua attività – prosegue – è stata un grande elemento di promozione del nostro territorio. Oltre che trovare ottima cucina, il cliente aveva in Bruno anche un padrone di casa simpatico e cordiale, innamorato del suo lavoro, in un ambiente avvolgente con la sua famosa cucina a vista”. “Andare a cena alla Colomba – ricorda Zaia – era come andare a cena da amici, tanto egli sapeva mettere a loro agio gli avventori. Sono molto colpito dalla sua scomparsa – conclude Zaia – anche perché non ero a conoscenza che il suo stato di salute si fosse aggravato”.

269315607_10224079838736603_1214278664383388379_n-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è spento Bruno Bellè, storico titolare del ristorante “Alla Colomba”

TrevisoToday è in caricamento