Cronaca

Morto l'etnomusicologo trevigiano Bruno Pianta: era caduto dagli scogli nel grossetano

Aveva 73 anni e aveva speso l'intera sua vita a scoprire le caratteristiche della poesia e della musica popolare del Nord Italia. Già svolti i funerali vicino alla sua dimora di Marrucheti

Un'uscita pubblica di Bruno Pianta (Credit Leggo.it)

TREVISO La Marca ha salutato per sempre una delle sue figure più popolari nel Paese, quel Bruno Pianta che a 73 anni ancora passava le sue giornate a scoprire i segreti e le meraviglie della poesia e della musica popolare del Nord Italia. Un etnomusicologo di eccellenza, trevigiano d'origine ma grossetano per adozione.

Come riportano i quotidiani, l'uomo si è spento all'alba di martedì presso l'ospedale Le Scotte di Siena dove si trovava ricoverato per quello che inizialmente sembrava solamente un trauma cranico con annessa costola rotta. Tutto era iniziato nella giornata di sabato mentre si trovava a pescare lungo il porto di Marina di Grosseto, quando è improvvisamente scivolato battendo la testa sugli scogli. Subito soccorso, era stato portato in elicottero al nosocomio più vicino per le cure del caso, ma dopo alcuni giorni di agonia Pianta è spirato nel suo letto. 

Figura di spicco anche nell'insegnamento e nella letteratura, per aver scritto diversi testi per la Collana del Mondo Popolare della Regione Lombardia, Bruno Pianta è stato salutato dai suo amici e dai suoi cari già mercoledì alle 17 quando si sono tenute le esequie a Marrucheti, vicino a dove abitava con la moglie Maria Grazia Celuzza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto l'etnomusicologo trevigiano Bruno Pianta: era caduto dagli scogli nel grossetano

TrevisoToday è in caricamento