Coronavirus, secondo lutto in pochi giorni per il Permac: morto il consigliere Marcuzzo

«Ciao Dino, sarai per sempre nei nostri cuori rossoblù». Così la società vittoriese ha salutato una delle sue figure più carismatiche, uno dei tifosi dei più accaniti

Dino Marcuzzo

Nelle ultime ore l’ASDCF Permac Vittorio Veneto ha comunicato con profonda commozione la scomparsa di Dino Marcuzzo, dovuta alle complicanze legate alla contrazione del Covid-19. Il 63enne di San Fior, che soffriva di alcune patologie pregresse, era in attesa di essere trasferito a Motta di Livenza per la riabilitazione a seguito di un intervento al cuore, ma purtroppo il Coronavirus lo ha colpito fatalmente.

Camionista di professione, era da tempo consigliere della società e uomo dal grande cuore rossoblù. L’avventura di Dino tra le fila del Permac è infatti iniziata, come spesso accade ai genitori che sostengono le passioni dei figli, grazie alla sua Andrea, che ha giocato tra le fila rossoblù per diversi anni. Per quasi 20 anni Dino è stato una parte importante dell’ingranaggio alla base della società, dando sempre il suo contributo pratico e affettivo alla famiglia Fattorel, guidando i pulmini e tifando le Tose dagli spalti in ogni occasione. «Il nostro pensiero va in particolare ai suo figli, Christian e Andrea (la moglie Daria è morta anni fa, ndr.). La famiglia rossoblù si stringe ancora una volta in un unico grande abbraccio nel ricordo di Dino e di tutto quello che ha fatto per noi» fa sapere lla dirigenza che, solo nei giorni scorsi, aveva dovuto affrontare la perdita del patron Giuseppe Casagrande.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La notizia della sua scomparsa si è subito diffusa sia a San Fior che a Vittorio Veneto e in tanti hanno voluto ricordarlo sui social. Ad esempio, Pierluigi scrive: «Ogni volta che lo incrociavo al Barison, era facile intuire quanto era attaccato ai colori e alle Tose. Si poteva solo apprezzare, stimare e amare. Sentite condoglianze alla famiglia»; mentre Tania scrive: «Ti ricordiamo per la tua simpatia e la tua disponibilità, mancherai a tutti. Fai buon viaggio, ciao Dino». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Nuova ordinanza di Zaia: «Mascherine solo al chiuso o a meno di un metro»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento