rotate-mobile
Cronaca Centro

Treviso perde un pezzo della sua storia: addio al fotografo Benito Esci

L'uomo si è spento a 79 anni d'età a causa di una leucemia fulminante. Vedovo dal 2003, lascia i figli Francesco e Rossella oltre a migliaia di foto dedicate alla sua città d'origine

TREVISO "Oggi un pezzo di Treviso se n'è andato per sempre. Il mio papà era una super persona e in queste ore tutti me lo state dimostrando. Ora sarà felice con la sua amata Angela". Sono queste le commoventi parole scelte da Francesco Esci per commentare la tragica scomparsa di suo padre, Benito Esci, uno dei fotografi più noti e stimati del capoluogo trevigiano.

Una leucemia incurabile lo ha stroncato all'età di 79 anni, dopo una vita trascorsa dietro la macchina fotografica per raccontare le storie di tantissimi suoi concittadini. Esci viene ricordato da tutti come una persona sempre disponibile e molto professionale. Dopo una lunghissima gavetta, iniziata all'età di soli 14 anni, per il fotografo era arrivata la grande soddisfazione di aprire un'attività tutta sua che negli anni era diventata un vero e proprio punto di riferimento per tantissimi trevigiani. Foto di cerimonie, servizi per aziende del territorio, ma soprattutto tanta ritrattistica per raccontare e cogliere al meglio l'essenza della trevigianità. In quasi sessant'anni di carriera le immagini di Benito Esci sono diventate un contributo indispensabile per scoprire una Treviso ormai scomparsa. La città di "Signore e Signori", del chiacchericcio e della semplicità provinciale. Prima di andarsene Benito ha avuto il piacere di riuscire a trasmettere la sua passione per la fotografia anche al figlio Francesco che oggi porta avanti lo studio fotografico di famiglia. Insieme avevano vissuto l'Adunata alpina dello scorso maggio, scattandosi una foto ricordo che li ritrae felici e sorridenti in un bellissimo momento di festa. Nel 2003 Benito era rimasto vedovo. La scomparsa della moglie Angela aveva lasciato un grandissimo vuoto dentro di lui, colmato in parte dalla presenza dei figli Francesco e Rossella con cui ha vissuto gli ultimi anni della sua esistenza. Le esequie saranno celebrate nella giornata di martedì 25 luglio nella centralissima parrocchia di San Andrea, a pochi passi dal suo studio Foto Rapid dove Benito ha saputo raccontare per anni i volti e le storie della nostra città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treviso perde un pezzo della sua storia: addio al fotografo Benito Esci

TrevisoToday è in caricamento