menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giallo del sottopasso di Mogliano: morto dopo 17 giorni il poliziotto trovato agonizzante

L'uomo era stato ritrovato privo di coscienza due settimane fa nei pressi di via Pra' dei Roveri. Ancora poco chiare le dinamiche di quanto successo, si continua quindi ad indagare

MOGLIANO VENETO L'ex poliziotto della squadra di polizia giudiziaria della Procura di Venezia, il 58enne Gianluigi Granello, era stato trovato, svenuto e in stato di coma, due settimane fa nel sottopasso della stazione di Mogliano Veneto nei pressi di via Pra' dei Roveri. L'uomo, è stato poi accertato, era caduto rovinosamente a terra dalla sua mountain-bike, tesi suffragata anche da un testimone che aveva assistito alla scena, mentre stava rincasando dopo una serata passata con amici.

Troppo grave però il trauma al capo riportato dal 58enne, tanto che dopo 17 giorni di lotta tra la vita e la morte è spirato nel suo letto di ospedale nel reparto di Rianimazione del Ca' Foncello di Treviso dove si trovava ricoverato. Un tragico evento che assume contorni quadi beffardi se si pensa che i medici erano in attesa di qualche miglioramento nelle sue condizioni cliniche per poterlo operare e rimuovere di conseguenza l'ematoma al cervello. I funerali si terranno tra venerdì e sabato presso il Duomo di Santa Maria Assunta, ma le indagini per capire cosa sia realmente successo la sera del dramma continuano. Sussistono infatti ancora dubbi sul mancato ritrovamento della bicicletta dopo lo schianto e sul malore che avrebbe colpito l'uomo prima di cadere a terra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento