Grave lutto a Monigo: malore improvviso spegne la vita di Giuliano

Menoncello, pensionato 75enne, era da tantissimi anni il "referente politico" per il noto quartiere trevigiano e collaborava con Solidarietà Cooperativa Sociale Onlus

Giuliano Menoncello

Un infarto improvviso mentre si trovava nel bagno di casa, in via Casette a Treviso. Questa la sfortunata causa del decesso, avvenuto nella notte tra lunedì e martedì, di Giuliano Menoncello, 75enne pensionato molto conosciuto in città, soprattutto nel "suo" quartiere di Monigo. A trovare il corpo dell'uomo, ormai esanime, è stata la moglie. 

Da ormai diversi anni Giuliano era il "referente politico" della zona (dopo annate passate in Consiglio circoscrizionale), una voce indispensabile per portare gli interessi del quartiere fino a Ca' Sugana. A lungo tempo vicino alle forze politiche del centrosinistra trevigiano (Democratici di Sinistra), Menoncello era comunque considerato una figura trasversale, sempre pronto a dare battaglia per ciò che riteneva opportuno, in particolare le tematiche ambientali tanto da essere uno strenuo contestatore del 4° lotto della Tangenziale. 

«La sua morte è una perdita devastante per tutta la comunità - racconta ai nostri microfoni l'amica Antonella Tocchetto, consigliere comunale a Treviso - Era una persona dedita al prossimo e sempre in prima linea nella politica locale. Basti pensare che Giuliano è stato sicuramente una delle figure fondamentali per l'elezione di Giovanni Manildo a sindaco di Treviso, facendo suoi i valori dell'ambiente e delle proteste contro la cementificazione». Giuliano era però interessato anche al sociale e per questo collaborava con Solidarietà Cooperativa Sociale Onlus che, nei giorni scorsi, aveva già perso Raffaele Bucciol, uno dei suoi storici fondatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La notizia della sua morte mi è arrivata inaspettata martedì mattina e quasi non volevo crederci - continua la Tocchetto - Infatti, Giuliano era stato visto da diverse persone nel weekend e, seppur avesse dichiarato di sentirsi un po' stanco, nessuno si sarebbe mai immaginato questo epilogo». Tra i primi a ricordarlo anche Vittorio Zanini, ex Assessore alla Cultura di Treviso: «Mi dispiace, era una brava persona, un caro amico che ha fatto tanto del bene, in silenzio e soprattutto dando sempre battaglia!». In ogni caso, in attesa della data delle esequie, sono tantissimi gli amici di Giuliano che, appena diffusa la notizia della sua morte, si sono subito stretti in un abbraccio virtuale alla moglie e ai figli in questo momento di dolore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento