menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ambulanza e carabinieri (Foto d'archivio)

Ambulanza e carabinieri (Foto d'archivio)

Investito sulle strisce pedonali, muore in ospedale dopo una settimana

Harmeet Singh, cittadino di origini indiane residente a San Biagio di Callalta, ha perso la vita al Ca' Foncello. La Procura di Treviso ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo

Harmeet Singh non ce l'ha fatta: il 37enne indiano travolto lunedì 18 gennaio da una Peugeot 206 blu, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali davanti al municipio di San Biagio di Callalta, ha perso la vita in ospedale sabato 23 gennaio.

Alla guida dell'auto c'era una donna di 23 anni, D.M., residente a Codognè ma originaria della Bielorussia, che ha prestato le prime cure al malcapitato appena uscito da una pizzeria per asporto. Sul posto erano intervenuti medico e infermieri del Suem 118. Nonostante il ricovero immediato all'ospedale Ca' Foncello di Treviso, le condizioni del 37enne erano subito apparse disperate. A svolgere i rilievi sul luogo dell'incidente era stata la polizia stradale di Treviso. Il sostituto procuratore della Repubblica di Treviso, Anna Andreatta, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico dell'automobilista 23enne.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

social

Le voci più belle del Festival di Sanremo sono venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento