Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Piazza Guglielmo Marconi

Tragedia in serata a Cornuda: parà 46enne si spara in piazza per una cartella Equitalia

Il dramma martedì sera nei pressi del Monumento ai Caduti di El Alamein in Piazza Marconi. Lascia nel dolore la moglie e due figlie adolescenti

Ivan Bolzonello e il luogo della tragedia

CORNUDA Si è sparato con una pistola in pieno centro città morendo così sul colpo. E' successo martedì sera nei pressi del Monumento ai Caduti di El Alamein in Piazza Marconi a Cornuda e la vittima è il 46enne ex parà Ivan Bolzonello, esponente molto conosciuto della destra trevigiana. 

A causare l'estremo gesto dell'uomo, secondo quanto riportato dai quotidiani locali, sarebbe stata un'ultima salata cartella di Equitalia che avrebbe quindi minato l'integrità psicologica del 46enne che potrebbe aver quindi avuto un fatale momento di sconforto prima di impugnare l'arma e rivolgerla contro di sè. Un gesto però non del tutto improvviso in quanto il luogo scelto per la salutare la vita è stato la piazza cittadina dove nel 2014 era stato inaugurato il monumento ai caduti in guerra voluto proprio da Bolzonello in qualità di Presidente dell'Associazione Paracadutisti Piave, tanto che prima di spararsi avrebbe per l'ultima volta reso onore alla bandiera italiana, come da buon militare che si rispetti.

Il colpo dell'arma da fuoco in ogni caso è stato sentito immediatamente da diversi residenti e passanti che subito si sono accorti del corpo privo di vita dell'uomo chiamando immediatamente i soccorsi. Sul posto si sono così portati in breve i carabinieri di Montebelluna con diverse gazzelle, che hanno indagato sui motivi del gesto fino a tarda notte, e il Suem 118, ma per Bolzonello non c'era più nulla da fare. Sotto choc in ogni caso l'intera comunità di Cornuda, nella quale il 46enne era molto conosciuto anche perchè noto impiantista elettrico e membro del comitato della corsa podistica "Due Rocche", e la madre che appena saputa la notizia si è recata sul luogo della tragedia. Forte dolore poi anche per gli amici parà che lo aspettavano proprio martedì sera a Covolo di Pederobba per una riunione del gruppo. L'uomo lascia la moglie e due giovani figlie, rispettivamente di 14 e 17 anni. 

"Grande tristezza e sgomento per un gesto estremo a cui si fatica a dare una spiegazione e che colpisce tanto più forte quando accade a pochi passi dalla propria abitazione”. Sono le prime parole della senatrice del Pd Laura Puppato alla notizia del suicidio dell’ex-parà a Cornuda, dove la senatrice vive. “Desidero esprimere tutta la mia vicinanza alla famiglia in questo momento così difficile e alla comunità di Cornuda, nella speranza che possa stringersi attorno ai parenti e aiutarli - ha detto ancora Puppato - Non c’è alcuna spiegazione logica e razionale che possa servire, ma solo da essere vicini a chi sta soffrendo la perdita di una persona cara”.

Di seguito la locandina per l'inaugurazione del monumento ai caduti voluto da Bolzonello:

folgore-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia in serata a Cornuda: parà 46enne si spara in piazza per una cartella Equitalia

TrevisoToday è in caricamento