Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Cgil di Treviso in lutto: morto il sindacalista Luciano Bellotto

Il corpo senza vita del 76enne è stato trovato nella sua abitazione a Conegliano dal fratello. Vasto il cordoglio da parte del mondo politico

Luciano Bellotto

CONEGLIANO - Era andato a trovare il fratello nella sua abitazione come spesso faceva, per scambiare qualche parola e stare un po' insieme prima di accompagnarlo dal medico per alcuni accertamenti, ma mercoledì pomeriggio nessuno gli ha aperto la porta ed invitato ad entrare. Luciano Bellotto, 76enne di Conegliano, giaceva infatti senza vita in una delle sue stanze di casa.

Come riportano i quotidiani locali, il corpo è stato trovato dal fratello Giuliano disteso sul divano del salotto e con una pistola al suo fianco, utilizzata per suicidarsi. Una scena drammatica che ha fortemente scosso l'uomo che ha immediatamente allertato i soccorsi che purtroppo non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Vastissimo il cordoglio di tutta la comunità coneglianese e trevigiana  per la morte di una delle figure di spicco del sindacalismo della Marca fin dagli anni '60. Luciano Bellotto è stato infatti per anni a capo della Cgil di Treviso e poi fino al 2013 segretario provinciale del Sunia (il sindacato degli inquilini) con il quale era sempre stato a fianco dei più bisognosi. 

Questo il cordoglio del Sindaco di Treviso GIovanni Manildo su Facebook: "Conoscevo Luciano da tanto tempo. Non sono riuscito a staccare il mio pensiero da lui, tutto il giorno. Un appassionato difensore degli inquilini, di chi lotta per la casa, tanto da farne il senso della propria vita. Ciao".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil di Treviso in lutto: morto il sindacalista Luciano Bellotto

TrevisoToday è in caricamento