rotate-mobile
Cronaca Valdobbiadene

Giovane papà di Valdobbiadene muore di leucemia: lascia la moglie e una bimba

A portarlo via alla vita una malattia che non gli ha lasciato scampo, nonostante l'avesse sempre combattuta con forza e sorrisi. Distrutti tutti gli amici e i parenti

VALDOBBIADENE La malattia se lo è portato via per sempre, ma rimarrà il suo sorriso negli occhi della bimba di 4 anni che aveva avuto con l'amata moglie. Lui è Michael Vidori, 29enne padre di famiglia di Valdobbiadene dove lavorava come direttore tecnico all'interno dell'azienda di famiglia (la Fratelli Vidori Srl - Fondazioni speciali e consolidamenti di Bigolino). A causare la sua morte in giovane età una malattia come la leucemia, sempre combattuta con forza e sorrisi e con l'appoggio immancabile di amici e parenti che ora piangono la sua scomparsa. 

Come riportano i quotidiani locali, da qualche tempo il ragazzo era ricoverato all'ospedale di Mestre, a causa di alcuni peggioramenti nelle sue condizioni di salute, nelle ultime ore il corpo di Michael non ha più retto alla malattia e si è lasciato andare. Diplomato perito minerario all’Istituto tecnico Follador di Agordo, e poi impiegato nell'azienda familiare, il 29enne aveva scoperto la malattia nel 2015, tanto da effettuare subito un ricovero all'ospedale di Castelfranco Veneto per affrontare un primo ciclo di chemioterapia. Dopodichè altri ricoveri presso gli ospedali di Bergamo e Mestre, ma tutto sembrava volgere per il meglio negli ultimi mesi, tanto che Michael sulla sua pagina Facebook scriveva: "Questa terapia sta funzionando alla grande quindi teoricamente questa dovrebbe essere l’ultima sera di ricovero della mia vita". Putroppo però il destino non è stato dalla sua parte e lo ha portato via alla vita nella giornata di venerdì.

Molti comunque i messaggi di cordoglio che ha ricevuto fin da subito la famiglia. Ad esempio Mattia scrive: "Passeranno giorni, mesi e anni, ma il ricordo di una persona speciale come te rimarrà sempre nel cuore...?sarà impossibile dimenticarti rimarrai scolpito in eterno...ora dirigi il tuo più gran cantiere con gli angeli accanto e ogni tanto butta un'occhio in giù...ciao amico..", o ancora Paolo con "Non ho parole perchè probabilmente non ci sono quando accadono queste cose. La terra ti sia lieve ragazzo dalle mille passioni. Condoglianze a tutta la famiglia". Il giovane lascia la compagna Eva, la figlia, i genitori, la sorella ed il fratello. Nei prossimi giorni il funerale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane papà di Valdobbiadene muore di leucemia: lascia la moglie e una bimba

TrevisoToday è in caricamento