Coronavirus, Conegliano piange la scomparsa di padre Giuseppe Garbin

Lutto alla parrocchia dei Santi Martino e Rosa, retta dai Giuseppini del Murialdo, per la morte del vice di padre Giuseppe Menzato

Padre Giuseppe Garbin

Giornata di lutto, quella di martedì, per la comunità religiosa di Conegliano a causa della morte di padre Giuseppe Garbin della parrocchia dei Santi Martino e Rosa retta dai Giuseppini del Murialdo. Don Garbin, 76enne già vice di padre Giuseppe Menzato, è deceduto in mattinata a causa della contrazione del Coronavirus verso la metà del mese di marzo, virus dal quale non si è purtroppo più ripreso e per cui è deceduto all'ospedale di Vittorio Veneto. Sia Menzato che Garbin (da sempre uniti nel sacerdozio visto che entrambi hanno preso i voti a Viterbo nel marzo del 1974) erano stati ricoverati all’ospedale civile Santa Maria dei Battuti dopo i primi sintomi del Covid-19, ma le condizioni di entrambi erano subito apparse gravi. Garbin, originario di Nanto nel vicentino e vicario dallo scorso ottobre (dopo che don Menzato ha sostituito padre Guglielmo Cestonaro), ha però avuto la peggio e ha lasciato nello sconforto l'intera Diocesi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Zona arancione in Veneto durerà un paio di settimane»

  • Lascia un messaggio al bar: «Grazie, ho vinto quasi due milioni di euro»

  • Veneto zona arancione per un'altra settimana: «Penalizzati dall'ospedalizzazione»

  • Covid: l'intestino può essere responsabile della gravità e della risposta immunitaria

  • Dimagrire velocemente: che cos'è la dieta del riso

  • Gennaio 1985 la nevicata del secolo: il grande freddo a Treviso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento