menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ucciso nel Napoletano uno dei rapinatori della gioielleria Toffolatti

Stava per mettere a segno l'ennesimo colpo in un supermercato di Qualiano nella serata di sabato. Un carabiniere gli ha sparato

È stato ucciso con un colpo di pistola da un carabiniere fuori servizio a Qualiano in provincia di Napoli, uno dei rapinatori della gioielleria Toffolatti. G.D.A., 22 anni di Melito nel Napoletano, ha perso la vita in un supermercato nella cittadina campana, dove, come riportano i quotidiani locali, si era introdotto insieme a due complici per mettere a segno un colpo.

LA SPARATORIA. Il giovane, che era agli arresti domiciliari in una comunità di recupero per il fatto dell'8 novembre 2012 a Pieve di Soligo, avrebbe fatto irruzione nel punto vendita Sisa di via Giuseppe Di Vittorio nel tardo pomeriggio di sabato. Con lui altri due banditi. Un militare fuori servizio, all'interno del negozio per degli acquisti, avrebbe dapprima tentato di bloccare i ladri, poi, avrebbe reagito ad un colpo di pistola lanciato in aria premendo il grilletto a sua volta, uccidendo il 22enne e ferendo un altro componente della banda, D.C, 27enne di Giugliano, che si trovava in semilibertà nelcarcere di Secondigliano a Napoli, dove sarebbe dovuto rientrare in serata. Il terzo bandito si è invece volatilizzato e proseguono le indagini dei carabinieri per rintracciarlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento