rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Valdobbiadene

Valdobbiadene piange l'imprenditore edile Roberto Rebuli

Rebuli si è spento giovedì mattina a causa delle conseguenze del Covid. Lascia la compagna e quattro figli

La città di Valdobbiadene piange l'imprenditore edile Roberto Rebuli, morto giovedì mattina a 52 anni a seguito delle conseguenze del Covid, virus che una settimana fa lo aveva costretto ad un urgente ricovero all'ospedale San Valentino di Montebelluna dove poi è spirato. Noto imprenditore edile della zona grazie alla sua impresa "Aika", Rebuli risiedeva a Funer. Amante della montagna e della cucina, Rebuli lascia nel dolore la compagna Federica, le figlie Stephanie e Shari, i figli Morgan e Rubens, la sorella Barbara, i fratelli Andrea, Martin e Franco, i cognati, i nipoti e i tanti amici che si riuniranno per il Santo Rosario domenica 25 aprile alle ore 19.30 nella Chiesa Parrocchiale di San Pietro di Barbozza. I funerali, invece, saranno celebrati dopo la cremazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valdobbiadene piange l'imprenditore edile Roberto Rebuli

TrevisoToday è in caricamento