rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Casier / Via Marie

Lutto a Dosson: 86enne muore di infarto fuori dal ristorante

Vittorio Sartorato, volto storico del paese, è venuto a mancare giovedì sera verso le 20 dopo alcune ore passate in allegria con gli amici. Lascia la moglie e tre figli

Un improvviso infarto a pochi metri dal suo ristorante preferito. E’ morto così Vittorio Sartorato, 85enne residente a Dosson di Casier e membro di una delle famiglie più importanti del territorio. Volto molto conosciuto in paese, Vittorio è venuto a mancare verso le ore 20 di giovedì nel parcheggio esterno del noto ristorante “La Gemma” in Via Marie a Dosson. Sartorato si era difatti recato verso le 18 nel locale per le solite quattro chiacchiere con gli amici di una vita e, una volta salutato il gruppo, si è poi incamminato per raggiungere la propria abitazione distante circa 500 metri dove lo aspettava per la cena l’amata moglie.

Purtroppo, però, dopo qualche passo l’85enne è improvvisamente crollato a terra senza alcuna avvisaglia, lasciando attoniti gli amici che avevano fino a qualche istante prima passato una bella serata con lui e che mai avrebbero immaginato un epilogo del genere. Subito sono scattati dunque i soccorsi ed in breve tempo il Suem 118 si è recato sul posto, su chiamata dei titolari del ristorante, potendo però a quel punto ormai solo constatare il decesso dell’uomo dovuto ad un infarto fatale. Successivamente, invece, sono giunti al ristorante i carabinieri per tutti i rilievi di rito ed il magistrato di turno per il nulla osta allo spostamento della salma tramite le Onoranze Funebri Dotto. Il tragico evento, ovviamente del tutto inaspettato, ha lasciato sconvolti i presenti che hanno a lungo vegliato il corpo inerme di Sartorato in attesa dell’arrivo sia del carro funebre che del sindaco di Casier, Renzo Carraretto.

«Vittorio ed io ci conoscevamo da tantissimo tempo – lo ricorda il primo cittadino – Era una persona solare, semplice, educata e gentile con tutti, sempre pronta per una parola di conforto ed un sorriso. Come Comune ci stringiamo dunque alla sua famiglia e agli amici più cari in questo momento di immenso dolore». «Vittorio era un uomo tranquillo, simpatico e di buona compagnia, oltre che una persona che si era fatta da sé in Svizzera per poi tornare in Italia con la famiglia e lavorare per anni alla tipografia S.v.e.t. Srl di Dosson - afferma affranto l’amico Ferdinando Sartorato, titolare dell’omonima macelleria di Via Roma – La sua scomparsa ci lascia dunque un vuoto incolmabile visto anche che era un nostro affezionato cliente. Vederlo poi esanime a terra nella ghiaia per alcune ore, in attesa del nulla osta delle Forze dell’Ordine, è stato come una pugnalata al cuore per tutti noi ed i figli accorsi subito sul luogo della tragedia».

Sartorato lascia nel dolore la moglie Erminia, i figli Mirco, Francesca e Daniela, il genero Roberto, i nipoti Giulia e Tommaso, le sorelle Ida ed Ernesta e tanti amici. Il corteo funebre partirà martedì alle ore 15.15 dall’obitorio dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso e le esequie si terranno alle 15.30 presso la Chiesa di Dosson, mentre il Santo Rosario sarà celebrato lunedì alle ore 19. Dopo la cerimonia funebre la salma verrà cremata e tumulata presso il locale cimitero. Per l’occasione la famiglia non chiede fiori, ma eventuali offerte verranno devolute alla “Casa Primula” di Casier.

c36521b4-d93a-4788-a400-5721d6dc3d39-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto a Dosson: 86enne muore di infarto fuori dal ristorante

TrevisoToday è in caricamento