rotate-mobile
Cronaca Centro / Piazza Duomo

Mostra "Altino prima di Venezia": oltre 14 mila visitatori, il record della mostra al Battistero

Un successo straordinario, con punte di 1600 visite al giorno di domenica, e su chiude l'1 novembre. Un'esposizione apprezzata soprattutto per riscoprire la storia dei veneti

TREVISO Ancora due giorni di apertura per la mostra “Altino prima di Venezia - Sguardi sulla città antica: Altino-Venezia-Treviso”, che chiuderà, come previsto in origine, il 1 novembre e  potrà essere visitata dalle 10 alle 12,30 e dalle 15 alle 19,30. Per gli organizzatori è già tempo di tracciare un primo bilancio: gli accessi contati all’esposizione allestita al Battistero di San Giovanni, in piazza Duomo, sono stati oltre 14 mila, un successo straordinario, considerando che è stata inaugurata il 15 settembre e che è rimasta aperta in un mese e mezzo solo i venerdì e sabato pomeriggio e le domeniche tutto il giorno.

Il flusso dei visitatori è stato costante, a testimonianza dell’interesse per un’esposizione che consente di rappresentare il patrimonio archeologico e culturale dell’antica città di Altino, messa in correlazione con le caratteristiche della Treviso romana. Insomma, il progetto voluto e condiviso dalla Diocesi trevigiana, dai Musei Civici Trevigiani, dal Comune di Treviso, dal Museo Archeologico Nazionale di Altino, dal Comune di Quarto d'Altino (VE), e dall'Associazione di Promozione Sociale La Carta di Altino dimostra quanto sia utile  darsi da fare per promuovere le aree archeologiche altinati e il museo archeologico nazionale.

Mario Defina, curatore della mostra, non nasconde la soddisfazione per il risultato: “Dopo l’esperienza di Treviso, dobbiamo portare l’esposizione in altre città – dice – Abbiamo contatti con alcune amministrazioni pubbliche ma siamo aperti ad accogliere proposte perché la conoscenza di questo patrimonio sia sempre più diffusa”. Molte le domande rivolte ai volontari nei giorni di apertura: davvero Altino era abitata dai Veneti già nel XI secolo avanti Cristo? Davvero in epoca romana poteva contare più di ventimila abitanti? Davvero era stato costruito un anfiteatro delle dimensioni dell’arena di Verona? Davvero c’erano un teatro e un odeon? Davvero è stato possibile determinare dove si trovassero  monumenti, strade e palazzi grazie ad un telerilevamento?

Molte le scolaresche che hanno prenotato visite guidate: studenti accompagnati da insegnanti sono arrivati dal Liceo Duca degli Abruzzi, dall’Istituto Leonardo Da Vinci, dal Liceo Artistico, dall’Istituto Fermi, dal Liceo Berto di Mogliano, dal Seminario Vescovile, dal Collegio Pio X, dall'Istituto Palladio, dalla scuola di restauro di Vicenza. A corredo dell’esposizione sono state inoltre organizzate alcune conferenze con studiosi che hanno messo in luce alcune delle caratteristiche proprie di Altino e del suo passato in epoca romana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mostra "Altino prima di Venezia": oltre 14 mila visitatori, il record della mostra al Battistero

TrevisoToday è in caricamento