menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Veduta aerea della regione del Podrinje. L’altopiano sopra Srebrenica. In primo piano alcuni borghi del villaggio di Osmače; in secondo piano quelli di Brežani. 12 marzo 2014. Fotografia di Zijah Gafić per Fondazione Benetton Studi Ricerche.

Veduta aerea della regione del Podrinje. L’altopiano sopra Srebrenica. In primo piano alcuni borghi del villaggio di Osmače; in secondo piano quelli di Brežani. 12 marzo 2014. Fotografia di Zijah Gafić per Fondazione Benetton Studi Ricerche.

Ultimi giorni per visitare la mostra Premio Carlo Scarpa a Treviso

La mostra, allestita negli spazi Bomben di Treviso (via Cornarotta 7), è aperta fino a domenica 29 giugno, da martedì a venerdì dalle ore 15 alle 20, sabato e domenica dalle ore 10 alle 20

TREVISO - Ultimi giorni di apertura per la mostra dedicata ai due villaggi di Osma?e e Bre?ani, sull’altopiano alle spalle di Srebrenica in Bosnia-Erzegovina, che compongono il luogo designato dalla venticinquesima edizione del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, organizzato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche.

La mostra, allestita negli spazi Bomben di Treviso (via Cornarotta 7), è aperta fino a domenica 29 giugno, da martedì a venerdì dalle ore 15 alle 20, sabato e domenica dalle ore 10 alle 20, ingresso libero.

LA MOSTRA Il percorso espositivo, organizzato in quattro sezioni, intende offrire gli elementi essenziali per seguire la vicenda storico-politica, i caratteri geografici e le condizioni di vita del luogo e presenta al suo interno documenti fotografici, audiovisivi e una raccolta di materiali bibliografici consultabili in una apposita sala.

La prima sezione illustra i caratteri geografici e storici del luogo, le sue condizioni di ap­partenenza al territorio bosniaco e i legami con un orizzonte geografico più ampio, come quello dell’Europa balcanica.

La seconda sezione descrive i tratti, la vita e i paesaggi che caratterizzano il contesto dei due villaggi e dei terreni attorno. Questa sezione include anche un dipinto del pittore bosniaco Safet Zec, sul tema dei villaggi in questa terra.

La terza sezione racconta le diverse attività che, affiancate dal sostegno di iniziative esterne, intendono avviare in questo luogo un processo di nuove coltivazioni – in particolare grano saraceno e piccoli frutti – che vede coinvolte un gruppo di giovani famiglie che, dopo un lungo periodo di fuga forzata e abbandono, ritorna alla propria terra. 

La quarta sezione della mostra presenta alcuni documenti che emergono dalle molte testi­monianze ed esperienze riferibili al panorama di attività di sostegno alla rinascita e al ritorno in questo luogo, in particolare, con il progetto Adopt Srebrenica, la Fondazione Alexander Langer e l’associazione Tuzlanska Amica.

Alcuni frammenti di documenti video mostrano scene di vita nei villaggi prima del 1992; un documento video prodotto dal Centro Pace di Venezia nel 2012 e quello realizzato nel corso del viaggio studio della Fondazione Benetton Studi Ricerche (febbraio-marzo 2014), con riprese di Ziyah Gafi? e Jasmin Brutus, presentano alcune testimonianze.

La mostra – il cui progetto espositivo è di Luigi Latini – nello svolgimento dei temi e del materiale iconografico illustrato, prende le mosse dal dossier Osma?e e Bre?ani. Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino, xxv edizione, a cura di Domenico Luciani e Patrizia Boschiero, con Andrea Rizza Goldstein, pubblicato dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche, acquistabile in mostra e distribuito in libreria da Grafiche Antiga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento