rotate-mobile
Venerdì, 23 Febbraio 2024
Cronaca Motta di Livenza

Guida in stato di ebrezza, condanna diventa definitiva: 79enne ai domiciliari

La surreale vicenda che ha visto come protagonista un anziano automobilista di Motta di Livenza

I carabinieri della Stazione di Motta di Livenza hanno arrestato un 79enne residente in quel centro, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Treviso dovendo espiare la pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione in regime di detenzione domiciliare per violazione dell’art. 186 del codice della strada ovvero guida in stato di ebrezza. La pena è diventata definitiva qualche tempo fa.

Durante i controlli svolti nei giorni scorsi, i carabinieri di Castelfranco Veneto hanno denunciato per furto aggravato in concorso un 35enne originario della Guinea, residente a Maserada sul Piave, ed un 24enne di origini gambiane residente a Treviso, entrambi senza precedenti penali alle spalle, che avevano asportato alcuni telefoni cellulari e vario materiale elettrico presso l’ecocentro “Contarina” di Casale sul Sile.

I carabinieri della stazione di Zero Branco hanno denunciato per porto d’armi od oggetti atti ad offendere un 28enne originario del Burkina Faso, residente in quel centro, pregiudicato, il quale veniva trovato in possesso di un cacciavite occultato nel giubbotto durante un controllo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida in stato di ebrezza, condanna diventa definitiva: 79enne ai domiciliari

TrevisoToday è in caricamento