Cronaca

Tares 2013, mancano oltre 2milioni: 5mila i debitori trevigiani

A giorni tutti i cittadini fuori regola riceveranno direttamente a casa il modello F24 precompilato con una multa del 30% del totale

TREVISO Sono 5.400 i cittadini trevigiani che riceveranno direttamente nelle proprie abitazioni, il bollettino precompilato comprensivo di sanzioni e interessi per il mancato o parziale versamento della Tares 2013. Dalla periodica verifica contabile sullo stato dell’accertamento e della riscossione delle entrate del Comune di Treviso è emerso un ammanco di 2milioni e 207mila euro derivanti dal mancato versamento del tributo, in vigore dal 1 gennaio al 31 dicembre 2013, che aveva come obiettivo la copertura finanziaria del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti per l’anno 2013.

“E’ stato fatto un importante lavoro di verifica da parte del Servizio Tributi del Comune di Treviso e di Contarina spa che ha fatto emergere diverse situazioni debitorie – ha dichiarato l’assessore alle finanze del Comune di Treviso Alessandra Gazzola – Queste somme, non di poco conto specialmente se pensiamo alla difficoltà di far quadrare il bilancio in questa fase di difficoltà economica, potranno essere rimesse in circolo e distribuite alla collettività sotto forma di servizi. Sapere poi che i controlli esistono e vengono attuati in modo puntuale tutela anche i cittadini che rispettano i tempi di pagamento”. La somma da pagare sarà comprensiva del tributo e della sanzione pari al 30 per cento dell’importo omesso o tardivamente versato. I cittadini dovranno effettuare il pagamento entro 60 giorni dal ricevimento dell’atto, utilizzando l’F24 semplificato che troveranno in allegato. Il pagamento potrà essere effettuato gratuitamente presso gli istituti di credito o presso gli uffici postali.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tares 2013, mancano oltre 2milioni: 5mila i debitori trevigiani

TrevisoToday è in caricamento