rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Castello di Godego

Il capo della municipale lo multa, lui lo segue in Comune e lo pesta

Pestaggio per il comandante della Polizia municipale di Castello di Godego. Ad aggredirlo, dopo una multa di 76 euro, un 42enne di Loria disoccupato, poi arrestato dai Carabinieri

Una furia scatenata ieri in comune a Castello di Godego non ha esitato a pestare il comandante della polizia municipale di Angelo Pellizzari.

Il tutto era nato qualche ora prima, quando il capo dei vigili aveva appioppato una multa a G.G., 42 anni di Loria, per guida senza cinture di sicurezza. Sul momento l'uomo, disoccupato e con vari precedenti alle spalle, aveva accettato la contravvenzione di 76 euro e cinque punti in meno sulla patente.

Passate alcune ore però ci ha ripensato ed è andato in municipio per farsi togliere la multa, cosa che il comandante ha rifiutato. E qui l'uomo di corporatura robusta si è scatenato: ha afferrato per il collo il 58enne e l'ha preso a pugni. Il vigile si è divincolato e l'aggressore gli ha scagliato addosso una bici presente all'interno del municipio. Disperato il comandante si è chiuso dentro una stanza, ma l'aggressore a calci e pugni ha anche rotto un cardine della porta.

Dopo aver sentito le urla alcuni dipendenti hanno chiamato i Carabinieri che sono intervenuti sul posto ed arrestato l'uomo, che ora attende in cella il processo per direttissima. Il comandante dei vigili urbani si è fatto medicare al pronto soccorso, per lui 6 giorni di prognosi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il capo della municipale lo multa, lui lo segue in Comune e lo pesta

TrevisoToday è in caricamento