rotate-mobile
Cronaca Breda di Piave

Autobus, è caccia aperta agli "evasori" della linea 170

Molti passeggeri vanno da Treviso a Breda di Piave pagando un biglietto urbano anziché extraurbano. Per arginare il fenomeno Mom e Comune stanno valutando l'introduzione di multe pesanti

Nuove linee degli autobus, nuove cattive abitudini. Con la nuova società di trasporto Mom entrano in funzione anche i "furbetti" del biglietto.

A circa un mese dal passaggio effettivo dalle vecchie società alla nuova, si sta diffondendo in modo preoccupante il fenomeno degli "evasori" del ticket, in particolare sulla tratta 170, più nota come "linea blu", a Breda di Piave.

l trucco per pagare meno - riporta la Tribuna di Treviso - è semplice. Chi sale a Treviso ed è diretto a Breda deve acquistare un biglietto extraurbano, ma poichè fino a Carbonera il tragitto rientra nell'area urbana, che costa 1,30 euro a corsa, in molti usano un ticket a fascia più bassa per raggiungere anche fermate oltre la zona urbana.

Secondo quanto appurato dai controlli del personale di Mom, gli utenti ad adottare questo escamotage per pagare meno non sarebbero poche "pecore nere". Per arginare il fenomeno, dunque, sia l'azienda che il Comune di Breda stanno valutando un'azione di forza.

Chi verrà pizzicato con il biglietto errato si vedrà elevare una multa di almeno 55 euro. Prima della nascita dell'azienda di trasporto unica, le corse dell'Actt non coprivano il tratto da Carbonera a Breda e gli utenti dovevano ripiegare su aziende private. Ora che la carenza è stata colmata, tuona il sindaco Moreno Rossetto, il servizio va tutelato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus, è caccia aperta agli "evasori" della linea 170

TrevisoToday è in caricamento