rotate-mobile
Cronaca

Boom di pescatori abusivi, 8 mila euro di multe in poco tempo

Gli agenti della polizia provinciale stanno individuando i pescatori senza licenza, che spesso agiscono perchè in difficoltà economiche

Otto mila euro di multe da parte della polizia provinciale ai pescatori senza licenza, tutti lungo i fiumi Zero, Meolo, Musestre, Sile e Vallio, nelle zone di Silea, Zero Branco, Monastier, Roncade, Casale sul Sile, Casier e Monastier. Come racconta la Tribuna di Treviso, si tratterebbe di tutti pescatori che eserciterebbero abusivamente, quindi pescherebbero di frodo utilizzando dispositivi assolutamente vietati, in quanto porterebbero danneggiamenti all’ecosistema del territorio, come ad esempio reti.

BUON PESCATO A TREVISO, PRODOTTI NON UTILIZZATI VANNO ALLA CARITAS

Alcuni di loro, invece, non rispetterebbero le norme sulla tipologia e la quantità di pesce pescato, l’assessore provinciale Mirco Lorenzon conferma che in gran parte si tratterebbe di stranieri, per lo più provenienti dall’Europa dell’est, che con quel pesce si ciberebbero. Ma si tratta di un fenomeno che via via sta prendendo sempre più piede anche in territorio trevigiano. Le sanzioni a carico del pescatore abusivo variano a seconda della violazione a, in genere, si va da un centinaio a 600 euro, oltre a vedersi sequestrato tutto il materiale utilizzato per pescare. Un aiuto al monitoraggio lo forniscono ulteriormente i volontari dell’Ente Parco del Sile. 

VANNO A PESCARE E RISCHIANO DENUNCIA PER VIOLAZIONE DI DOMICILIO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di pescatori abusivi, 8 mila euro di multe in poco tempo

TrevisoToday è in caricamento