rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca Montebelluna

Montebelluna: malore sulla tomba della figlia, papà di 77 anni stroncato da un infarto

Il tragico episodio è avvenuto sabato mattina presso il cimitero di Montebelluna. Luciano Emanuelli è stato stroncato da un malore davanti alla lapide su cui si recava ogni giorno

MONTEBELLUNA Dopo quattro anni trascorsi andando ogni giorno a pregare sulla lapide della figlia scomparsa, il dolore si è fatto troppo grande e così Luciano Emanuelli, pensionato di 77 anni, è morto stroncato da un infarto nel cimitero di Montebelluna.

Il drammatico episodio è avvenuto sabato mattina davanti agli occhi di alcune persone che hanno visto l'uomo accasciarsi davanti alla tomba della figlia, scomparsa nel giugno del 2012 a causa di una malattia incurabile. Una tragedia che Emanuelli aveva cercato di superare andando ogni mattina a portare un fiore e una preghiera sulla tomba della donna, impiegata per anni nel reparto di modelleria della Rossignol a San Gaetano. Sabato 10 dicembre, poco prima di pranzo, il pensionato si era recato al campo santo per la sua solita visita ma un malore improvviso lo ha costretto ad accasiarsi al suolo proprio mentre stava rientrando a casa. Alcune persone, avendo assistito alla scena, hanno subito avvertito i soccorsi, arrivati prontamente sul posto con un'ambulanza del Suem118. Per Luciano Emanuelli però, ogni tentativo di rianimazione è stato inutile. L'uomo è morto pochi minuti dopo l'arrivo dei soccorritori. Le esequie dell'uomo si terranno martedì pomeriggio alle 14.30 nella chiesa di Guarda, parrocchia di Montebelluna, dove la vittima viveva insieme alla moglie Gina e al figlio Renzo.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montebelluna: malore sulla tomba della figlia, papà di 77 anni stroncato da un infarto

TrevisoToday è in caricamento