rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

Pinacoteca del Museo di Santa Caterina: lavori al via dal 26 aprile

Il costo dell'intervento è di 640 mila euro a cui concorrono per 150mila euro Linea d'ombra e per il restante costo diversi sponsor

TREVISO Partiranno il 26 aprile i lavori di ristrutturazione delle parti della Pinacoteca del Museo di Santa Caterina non ancor conformi agli standard internazionali. L'intervento finanziato da Linea d'ombra insieme a diversi sponsor prevede la climatizzazione, la ristrutturazione e il riammodernamento delle sale della Pinacoteca. Il costo dell’intervento è di 640 mila euro a cui concorrono per 150mila euro Linea
d’ombra e per il restante costo diversi sponsor.

“Ringraziamo Linea d’ombra che con questo intervento contribuisce in maniera importante al completamento dei lavori di risistemazione del Museo cittadino – dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Questi interventi si inseriscono nella nostra visione di una nuova e ancora più ampia offerta culturale dei musei e della città in generale – continua il sindaco – l’obiettivo infatti, che ha trovato il via libera anche da parte della Sovrintendenza, è di giungere a dicembre 2017 a destinare la sale ipogea e l'Ala Foffano alle esposizioni temporanee e tutto il primo piano con la manica lunga e le celle alla collezione permanente.

"Stiamo inoltre predisponendo il piano museografico e museologico – dichiara l’assessore ai beni culturali ed ambientali Luciano Franchin che aggiunge - Durante i lavori, il cui inizio è previsto per il 26 aprile la Pinacoteca verrà riallestita nell'ala Foffano e il resto del Museo, vale a dire la sezione archeologica, il ciclo di Sànt'Orsola e l’Auditorim saranno completamente agibili”.

“Sono lieto di poter contribuire, attraverso la mia società Linea d’ombra e alcuni amici sponsor, al miglioramento delle condizioni di climatizzazione e sicurezza di sei sale all’interno del Museo di Santa Caterina – dichiara Marco Goldin direttore generale di Linea d'ombra - di modo da poter così completare i lavori già svolti dal Comune nella Pinacoteca Civica. Mi è sembrato il modo migliore, questo regalo alla città, per festeggiare i vent’anni dalla fondazione di Linea d’ombra".

Intanto continua spettacolo itinerante Generali Tour Marco Goldin racconta la mostra Storie dell'Impressionismo - I grandi protagonisti da Monet a Renoir da Van Gogh a Gauguin andato in scena ieri sera al Teatro Comunale di Vicenza. Il tour proseguirà fino al 5 maggio, con lo spettacolo conclusivo che si terrà all'Arena del Sole di Bologna. Un viaggio alla scoperta delle Storie dell'impressionismo, reso ancora più emozionante grazie alle musiche a cura di maestri del territorio come Mauro Martello, Renzo Ruggeri e Paolo Troncon e alla partecipazione di Massimo Bubola. Le tele di van Gogh, Gauguin, Renoir, Cezanne prendono vita e si raccontano attraverso gli interpreti sul palco. Un nuovo modo di raccontare l'arte che aggiunge alle emozioni dei colori e delle immagini quelle delle note musicali e del racconto.

"Lo spettacolo di ieri sera mi è piaciuto moltissimo - dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Marco Goldin ha saputo trovare un modo completamente nuovo di raccontare l'arte attraverso la musica e le parole. Un'occasione da non perdere per comprendere al meglio il valore delle tele che saranno in esposizione a Treviso dal 29 ottobre 2016 al 17 aprile 2017".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pinacoteca del Museo di Santa Caterina: lavori al via dal 26 aprile

TrevisoToday è in caricamento