menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omofobia, a Treviso debutta il Coordinamento lesbiche, gay e transgender

La prima manifestazione del gruppo, che ha in Michela Nieri il suo cuore, si terrà sabato, in occasione della giornata contro l'Aids

Nella Treviso del post-Gentilini debutta, sabato 30 novembre un nuovo gruppo, prima "vietato" dallo "Sceriffo": il Coordinamento lesbiche, gay, bisessulai e transgender. Il nuovo gruppo si presenterà per la prima volta alla città in occasione della Giornata contro l'Aids.

"Spero che la città stavolta svolti davvero", confida alla Tribuna di Treviso l'avvocato Michela Nieri, anima del Coordinamento, che rivela come l'Asl di Treviso abbia già preso contatti con il Coordinamento.

Sabato, sotto la "Teresona", i militanti del gruppo distribuiranno materiale informativo insieme ai volontari della Croce Rossa e ai membri di ArciLesbica. Nella serata il vero e proprio debutto del Coordinamento, con un aperitivo.

Con questa iniziativa il Coordinamento vuole formalizzare la propria presenza in città, finora negata dai più, e il "debutto in società" si prospetta roseo. All'aperitivo, spigata Michela Nieri, aderiranno non solo omosessuali, trans e bisex, ma anche numerosi eterosessuali. Un segnale positivo per la città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Attualità

Malore fatale in piazza: addio al medico-pilota Csaba Gombos

Salute

A Monastier il nuovo hub vaccinale anti-Covid per le aziende venete

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento