menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un negozio Zara

Un negozio Zara

Il colosso spagnolo Zara vuole Treviso per contrastare H&M

Dopo l'apertura in centro a Treviso del megastore dell'azienda svedese di H&M, anche Zara e Eataly cercano spazi per i loro negozi

TREVISO - Il 16 ottobre scorso in centro a Treviso ha aperto il megastore di uno dei marchi più attesi dai trevigiani, un negozio che ha ridato vita e splendore ad un Palazzo Onigo ormai chiuso da anni dopo la chiusura del Brek. Viale Cadorna è così tornato a riempirsi di famiglie, bambini e turisti grazie all'azienda svedese H&M.

Uno store fortemente voluto dai trevigiani (perlomeno dal pubblico, meno infatti dagli altri commercianti locali) per ridare lustro al centro città e stare al passo con l'evoluzione dei tempi e il commercio in altre città vicine come Padova e Marcon. Le trattative per Palazzo Onigo sono comunque durate molti anni, anche a causa del necessario restauro dell'immobile di proprietà del conte Frigerio, ma i primi risultati di ottobre parlano chiaro: H&M ha fatto il boom, costringendo addirittura l'Oviesse vicino Piazza dei Signori a contrastare l'inaugurazione del colosso svedese con un megaevento il cui ospite è stato Fedez, noto rapper e giudice di XFactor 2014.

La rivoluzione del centro però non si ferma qui. Da mesi ormai infatti si rincorrono le voci che vorrebbero l'azienda spagnola Zara prendere in affitto un immobile del centro per rispondere ad H&M ed entrare quindi ancor di più nel mercato economico trevigiano e veneto (da valutare se un punto vendita di abbigliamento o eventualmente un negozio Zara Home). Inizialmente l'idea era di aprire un punto all'interno della Camera di Commercio di Treviso, ma i tempi per l'acquisizione sono stati fin dall'inizio troppo lunghi, dovendo così trovare un'altra soluzione. Ecco allora l'ipotesi di aprire uno store proprio di fronte H&M in viale Cadorna, all'interno del palazzo che ospita oggi alcuni uffici di Unicredit e della Regione Veneto, oltre che il Corpo Forestale dello Stato. Le trattative però non avranno vita facile e solo verso primavera/estate 2015 si potrà capire se questa possibilità andrà a buon fine, anche perchè a trattare con l'azienda Carron di San Zenone degli Ezzellini (proprietaria dell'immobile) non ci sarebbe solo Zara ma anche il notissimo marchio Eataly di Oscar Farinetti, molto caro al Sindaco Manildo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento