rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Cronaca Nervesa della Battaglia / Via Alessi

Salva la moglie incinta e i due figli dal rogo della loro casa, notte di terrore

Terribile esperienza per una famiglia di Bavaria di Nervesa della Battaglia. L'allarme al 115 alle 22.30 di domenica sera: fiamme causate probabilmente da un corto circuito. L'abitazione ha subito danni ingentissimi ed è ora inagibile. Al lavoro le squadre dei vigili del fuoco e i carabinieri

Un corto circuito. Sarebbe questa la causa del devastante incendio che nella tarda serata di domenica ha distrutto un'abitazione al civico 30 di via Guido Alessi (la presa 2 del Montello) a Bavaria di Nervesa della Battaglia, lasciando senza un tetto una famiglia composta da padre, Flavio Da Ruos, 38 anni, titolare del locale "Ultima spiaggia", moglie di 34 anni, peraltro incinta, e i due figli di 4 e 6 anni. L'uomo, nonostante fosse rimasto ustionato, è riuscito a portare all'esterno la donna e i piccoli, rimasti intossicati e trasportati dal Suem 118 in ospedale a Montebelluna, ed è poi corso a chiedere aiuto all'abitazione più vicina.

L'allarme è scattato alle 22.20. Le fiamme sono divampate al piano terra per cause in corso di valutazione da parte dell’ufficio di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco e si sono subito estese all’intera abitazione disposta su due livelli. L’uomo, sorpreso dal fuoco e dal fumo che stava invadendo lo stabile, è riuscito a portare fuori insieme alla moglie in stato interessante i due bambini piccoli per poi correre se pur ferito alla prima abitazione per dare l’allarme.

Incendio

I vigili del fuoco sono arrivati dai distaccamenti di Montebelluna, Conegliano e dal comando provinciale di Treviso con due autopompe, due autobotti, l’autoscala e 12 pompieri coadiuvati dal capo servizio e hanno iniziato le operazioni di spegnimento, mentre la famiglia è stata assistita dal personale sanitario del Suem. Le squadre hanno spento il rogo già generalizzato e che ha completamente bruciato tutto il contenuto dell’intera abitazione. Sono stati rimossi dal tetto, ampio circa 100 metri quadrati, i pannelli solari prima che venissero a loro volta interessati dalle fiamme. Le operazioni di completo spegnimento e messa in sicurezza dell’abitazione, inagibile per i gravi danni subiti, sono terminate questa mattina all’alba, poco dopo le 6. La famiglia è ora ospite di alcuni parenti.

qqq-10

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salva la moglie incinta e i due figli dal rogo della loro casa, notte di terrore

TrevisoToday è in caricamento