Lo spettacolo "Neve" al Teatro del Pane

Al Teatro del Pane, domenica 2 aprile, torna Giovanni Betto con il suo "Neve"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Dopo il sold out di gennaio, domenica 2 aprile, torna a grande richiesta Giovanni Betto con il suo Neve. Lo spettacolo - che ha la regia Mirko Artuso, la cura della parte video di Raffaella Rivi e la costruzione delle scenografie e del disegno luci di Pierpaolo Pilla - è un racconto intenso e appassionato in cui Betto - autore e interprete dello spettacolo - parte dalla Seconda Guerra Mondiale e, in particolare, dalla ritirata di Russia, per raccontare attraverso una sorta di flusso di coscienza che prende la forma di un dialogo immaginario tra un nonno e un nipote, le vicende drammatiche seguite alla scelta del nonno, poi dato per disperso, di non riprendere la via di casa, che hanno travolto prima una moglie, poi una figlia e, infine, un nipote; il nipote che, oggi, esige risposte. Un monologo/dialogo che spoglia la guerra della sua storicità, per farne invece un paradigma della condizione umana, fragile e illusoria.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento