rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Monigo / Via Sant'Elena Imperatrice, 31

No vax, imbrattata la scuola Vittorino Da Feltre: «Offesa alla comunità»

Raid vandalico all'esterno della scuola primaria di Treviso, all'ufficio postale e alla scuola per l'infanzia di San Liberale e allo stadio Monigo. Sui muri slogan e insulti scritti con la vernice rossa e firmati con le due V del movimento anti-vaccini. Indagini in corso, dura condanna dal sindaco di Treviso, Mario Conte

«Esprimere le proprie idee è un diritto, scarabocchiare sui muri è un'offesa alla comunità. Imbrattare le scuole per pubblicizzare gruppi e canali Telegram a una "lotta non violenta" non è democrazia». Il sindaco di Treviso, Mario Conte, commenta con queste parole il nuovo raid vandalico "no vax" ai danni della scuola elementare "Vittorino da Feltre", nel quartiere di Monigo, dell'ufficio postale e della scuola per l'infanzia di San Liberale e lo stadio Monigo.

vittorino-da-feltre-2

Vernice rossa e scritte deliranti contro governo e vaccini, a rimetterci sono i bambini delle elementari che, venerdì mattina, hanno trovato la loro scuola deturpata con messaggi come: "Il vax uccide e il Governo nazista lo sa". Le scritte in stampatello erano firmate con le due V già comparse in altri messaggi no vax comparsi nei mesi scorsi a Treviso. Le forze dell'ordine sono state allertate da entrambi gli istituti e le indagini sul caso sono in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No vax, imbrattata la scuola Vittorino Da Feltre: «Offesa alla comunità»

TrevisoToday è in caricamento