Cronaca

Avances sessuali e tentato furto ad anziano: arrestate due nomadi

Madre e figlia giostraie hanno tentato un furto in casa di un anziano 70enne infermo, ma sono state cacciate dalla badante e poi arrestate

I Comandanti Gibilisco, Mazzanti e Arzigotto in conferenza stampa

FONTE - Increscioso episodio quello capitato sabato pomeriggio ad un anziano 70enne all'interno della propria abitazione in località Onè di Fonte. Due donne di origini nomadi, ma di nazionalità italiana, hanno infatti prima tentato di truffare l'uomo e poi hanno cercato di rubare oggetti di valore dalla sua stanza venendo però malamente cacciate dalla badante di casa prima di venire arrestate durante la fuga.

Nello specifico, le donne sono una 58enne residente nel bresciano, M.M, e la figlia 38enne G.V. e residente a Vedelago. Le due, durante il pomeriggio di sabato, si sono avvicinate in auto alla casa di campagna del 70enne e una volta trovata una finestra aperta sono penetrate silenziosamente all'interno. Una volta dentro però, si sono ritrovate nella stanza del proprietario di casa il quale è rimasto choccato dalla presenza improvvisa delle due signore. A quel punto la coppia di ladre non si è scoraggiata e anzi, la 58enne ha iniziato a distrarre l'anziano con diverse avances sessuali e complimenti nel mentre la figlia iniziava a rovistare nella stanza.

Sono passati così diversi minuti, con la 58enne addirittura a cavalcioni dell'uomo mentre gli teneva premuta la testa sul cuscino accarezzandolo e chiedendogli di baciarla. La situazione però è iniziata a farsi pesante quando la badante di casa, che si trovava al primo piano, è scesa in camera del 70enne preoccupata per i diversi rumori che provenivano dall'interno. Purtroppo ciò che si è trovata davanti non è quello che si aspettava e perciò sono iniziate a volare male parole tra lei e le due malviventi che a quel punto hanno deciso di scappare a mani vuote. Fortunatamente infatti l'uomo non teneva denaro od oggetti di valore in casa a causa di due furti subiti nel passato.

In ogni caso la badante non si è persa d'animo e ha subito informato del tentato furto i carabinieri della compagnia di Castelfranco Veneto che si sono subito messi alla ricerca dell'auto delle due donne. Grazie a diversi posti di blocco e a pattugliamenti a tappeto sul territorio, le nomadi sono state poi rintracciate a Castello di Godego in una palazzina, mentre stavano per preparare il nuovo colpo. Sono state così arrestate e denunciate e nella giornata di martedì verranno giudicate per direttissima. Entrambe risultano giostraie e già pregiudicate per reati simili e le indagini dei militari sono ora volte a capire se possano aver truffato altre famiglie in passato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avances sessuali e tentato furto ad anziano: arrestate due nomadi

TrevisoToday è in caricamento